Domenica 4 Dicembre

Golf, applausi per Francesco Molinari: donati 13 mila euro alle famiglie colpite dal sisma

Francesco Molinari dimostra ancora una volta di avere il cuore d’oro, dal momento che ha devoluto alle famiglie colpite dal sisma ben 13 mila euro

Francesco Molinari campione sul green ma anche nella vita. Il golfista torinese, vincitore del 73° Open d’Italia, ha devoluto 13.000 euro a favore di ActionAid, Charity Partner della manifestazione, al fine di dare supporto alle famiglie del centro Italia duramente colpite dal terremoto nel mese di agosto.

francesco chicco molinariMolinari aveva infatti deciso, prima di prendere parte alla gara, di donare 500 euro a favore di ActionAid per ogni birdie e 1.000 per ogni eagle realizzati al Golf Club Milano. Avendo messo a segno nelle 72 buche giocate ben 22 birdie e due eagle, il campione ha potuto così raccogliere 13.000 euro. Il contributo di Molinari porta a 50.000 euro la somma complessiva che il Comitato Organizzatore Open professionistici di golf della FIG ha raccolto nelle sette gare sin qui disputate nel circuito Italian Pro Tour 2016. Una somma destinata a crescere in vista dei prossimi eventi golfistici internazionali che si terranno in Italia con il secondo torneo stagionale del Challenge Tour, le tappe finali dell’Alps Tour e il ritorno del Senior Tour. Appuntamenti di grande prestigio che continueranno a vedere ActionAid impegnato in prima linea come Charity Partner.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

La Federazione Italiana Golf si complimenta per il successo delle iniziative di solidarietà messe in atto da ActionAid, in accordo con il Comitato Organizzatore dell’Open d’Italia, e applaude alla generosità mostrata da Francesco Molinari, campione dentro e fuori dal campo. Gian Paolo Montali Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nel rinnovare la vicinanza alle popolazioni colpite dal sisma ha ribadito: “La Federazione Italiana Golf si impegna come già detto a contribuire concretamente attraverso il Progetto Ryder Cup 2022 al ripristino delle infrastrutture sportive che il terremoto ha duramente danneggiato”.