Lunedi 5 Dicembre

F1, tutti contro Verstappen al briefing dei piloti? Macché, ecco com’è andato!

LaPresse/Photo4

Nessun pilota ha preso la parola per inveire contro Verstappen, nemmeno sfiorato l’argomento Spa al briefing dei piloti

Tanto tuonò che… non piovve. Si è risolto con un nulla di fatto il briefing dei piloti tenutosi nel tardo pomeriggio di ieri presso l’autodromo di Monza. Nessun dibattito sul caso Verstappen, nessun intervento sopra le righe, solo tanto silenzio e voglia di mettersi alle spalle una questione andata fin troppo per le lunghe.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Diversi “colleghi” del pilota olandese avevano preannunciato chiarimenti a voce alta, ma nessun driver presente in sala ha preso la parola, preferendo tacere piuttosto che fare polemica. I chiarimenti avvenuti in mattinata tra Whiting e Verstappen nonché quelli con i ferraristi ha fatto sì che la questione venisse chiusa in anticipo, utilizzando il briefing per altri scopi. “Penso che sia stato un briefing molto calmo – ha commentato Sainzil problema è che a diversi giornalisti ed appassionati piace pensare che molti piloti abbiano un problema con Max. Io non ho niente contro Max, nei miei confronti non ha mai fatto nulla di sbagliato. Al massimo il problema ce l’ho con la FIA, visto che una presunta infrazione che in una gara viene punita con dieci secondi, nel GP successivo passa inosservata. Ogni volta che abbiamo un nuovo collegio di commissari, le decisioni cambiano”.