Venerdi 9 Dicembre

F1, spettacolo e gusto a Milano: piloti e vip all’evento del Team Williams Martini Racing [FOTO]

Per il Gp d’Italia, la Williams Martini Racing ha organizzato un evento esclusivo con vari vip del mondo dello spettacolo

Valentina Ferragni;Filippo La MantiaAnche quest’anno, in occasione del Gran Premio d’Italia di Formula 1 a Monza, il Team Williams Martini Racing ha portato il suo stile e i suoi colori a Milano con tanti ospiti d’eccezione: i piloti Felipe Massa e Valtteri Bottas, accompagnati dalla Vicepresidente e Team Principal della scuderia Claire Williams, il modello britannico David Gandy, lo chef palermitano Filippo La Mantia e le fashion blogger Veronica Ferraro e Valentina Ferragni.

Dal 1 al 4 settembre, la Darsena si è trasformata in una nuova e suggestiva Terrazza Martini facendo vivere a pubblico e media il gusto e l’atmosfera del vero aperitivo moderno, nella cornice esaltante della Formula1. Protagonista del sodalizio tra Martini e la scuderia inglese, la mitica monoposto in pista a Monza è stata esposta per l’ammirazione degli aficionados e dei consumatori di Martini. A fare da sfondo, oltre a una Darsena tirata a lustro, una selezione di scatti che catturano l’essenza dell’ingrediente perfetto per l’aperitivo, risultato di una collaborazione tra Martini e Vogue Italia, in mostra a Palazzo Morando nell’ambito della Vogue Fashion Night Out.

Filippo La MantiaAlla vigilia dell’attesissimo Gran Premio, i piloti del Team Williams Martini Racing hanno partecipato al rito dell’aperitivo all’italiana a base di Martini e Tonic, condividendo la loro particolare visione di tempo da trascorrere con gli amici al di fuori del circuito, concetto che quest’anno ha accompagnato Martini in tutte le attività dell’estate. L’aperitivo e il concetto di Play with Time sono stati i veri protagonisti di questi quattro giorni dell’evento, alla cui celebrazione hanno contribuito numerosi personaggi e ospiti.
Il 1 settembre, la fashion blogger Valentina Ferragni si è cimentata in una prova inconsueta: preparare un gustosissimo cous cous seguendo le indicazioni dell’ “oste e cuoco” siciliano Filippo La Mantia.

Karina CascellaOltre alla versione rivisitata del tradizionale piatto maghrebino ma tipico anche della cucina siciliana, La Mantia ha firmato un menu speciale, godibile da tutti e per tutta la durata dell’evento, sublimazione dell’aperitivo all’italiana dove la combinazione tra finger food e drink non è lasciata al caso, ma è il risultato di una scelta sapiente e della cura per il dettaglio. Sul suo personale legame con Martini, lo chef siciliano ha ricordato: “Per me MARTINI è casa. Il Martini Dry e il Martini Bianco erano nelle case di tutti, prodotti che si utilizzavano molto nelle case allora e che oggi Martini ripropone attraverso i suoi fantastici cocktail. Da mangiare, invece, non potevano mai mancare le panelle e delle buone olive arrostite“.

La cura del dettaglio si riflette nello stile e nelle mode legate al momento dell’aperitivo, nonostante, come spiega Alberico Guerzoni, storico del costume e coordinatore didattico IED Moda di Milano: “Oggi, il bello dell’aperitivo è proprio la sua multi semantica che lo lega alle svariate interpretazioni e alle possibilità personali legate al gusto dell’individuo“.

Claudia PensottiQuattro studenti del corso di Fashion Design della scuola di IED Moda di Milano si sono esibiti sul palco durante i giorni dell’evento, alternandosi in una performance dal vivo e illustrando con la tecnica del videomapping, un bozzetto ispirato al tema Play with Time sulle pareti dello spazio dell’evento, creando così una vera e propria opera d’arte live.

Di sera, la Terrazza Martini è stata animata dagli artisti di Streamcolors, uno studio di arti digitali di Milano che usa la tecnologia del videogioco, il 3D e le arti generative per modificare la percezione del colore e delle forme, offrendo ai visitatori della Darsena uno spettacolo unico accompagnato dal DJ set dei musicisti del Primavera Sound di Barcellona.

Su tutto – la passione per la Formula1, il cibo di qualità e ricercato, la moda e l’intrattenimento – un protagonista assoluto: il Martini e Tonic nella versione Bianco e Rosso, servito a tutti completo di Smart Cube, una nuovissima tecnologia creata dal Gruppo Barcardi con la collaborazione dell’agenzia inglese AMV BBDO e presentata in anteprima mondiale a Milano.

martini racing 2Si tratta di un cubetto di ghiaccio in 3D che, grazie ad un’applicazione per dispositivi Apple, sfrutta gli Ibeacons per comunicare in tempo reale al bartender dietro al bancone, quando un cliente ha finito il suo drink e la sua posizione all’interno del locale, per massimo di due volte, per garantire sempre un bere moderato e responsabile.

Come spiega Laila Mignoni, Creative Excellence Director del Gruppo Bacardi: “in un mondo in cui la tecnologia può davvero rendere la vita delle persone più facile, questa nuova invenzione permette  a tutti di spendere più tempo divertendosi con gli amici, godendo il dei momenti da imprimere nella memoria, piuttosto che perdere tempo al bancone“.