Lunedi 5 Dicembre

F1, show di Vettel ad Hockenheim: pazzesco burn-out del tedesco al volante della Ferrari [VIDEO]

Divertente spettacolo offerto oggi da Sebastian Vettel per i Ferrari Racing Days di Hockenheim

Per i Ferrari Racing Days di Hockenheim chiusura in grande stile, con nella giornata conclusiva Sebastian Vettel e la Scuderia Ferrari protagonisti davanti a 7.000 spettatori (10.000 nel weekend) tra tifosi del Cavallino Rampante e appassionati di motori.

vettelLo show del team più vincente della Formula 1 è stato accompagnato dalle altre attività di Corse Clienti: le incredibili vetture dei Programmi XX, le monoposto di F1 Clienti e le 458 Challenge EVO del Ferrari Challenge Europe, che in Germania ha vissuto il quinto round stagionale. Nella giornata di domenica a fare la parte del leone è stata la Scuderia Ferrari insieme a Sebastian Vettel, pilota titolare del team che il prossimo weekend sarà impegnato nel Gran Premio di Singapore. Sebastian è scattato dalla griglia di partenza in una spettacolare simulazione del via di un Gran Premio, poi si è esibito in alcuni pit stop velocissimi insieme ai meccanici del team di Maranello prima di concedersi alcune accelerazioni brucianti e gli ormai consueti burn-out a ruote fumanti.

vettel2Il pubblico sugli spalti, al termine di una mezzora carica di adrenalina, è corso nel paddock per scattare una foto o farsi firmare un autografo da uno dei piloti più amati in assoluto. Oltre alla F2012 guidata da Vettel, il pubblico ha potuto godersi i passaggi in pista delle altre vetture di F1 Clienti. Attesissime, come era prevedibile in terra tedesca, le rosse dell’era della Scuderia targata Michael Schumacher. Gli spettatori si sono emozionati nel vedere sfilare sul rettilineo, ad oltre 300 km/h, monoposto vincenti come la F2002 o la F2003-GA ma anche la 248 F1, con la quale il grande tedesco andò vicinissimo all’ottavo titolo mondiale poi finito nelle mani di Fernando Alonso. E a proposito del pilota spagnolo, grande spettacolo hanno garantito anche la F10 del 2010 e la F150° Italia del 2011. (ITALPRESS).