Domenica 11 Dicembre

Dopo le notti europee, torna la serie A: ecco le quote William Hill

LaPresse/Alfredo Falcone

In archivio Champions ed Europa League, adesso tocca alla serie A regalare emozioni: ecco le quote William Hill

I club italiani sono pronti per tornare in campo in occasione del settimo turno di campionato e William Hill Scommesse Sportive, il più autorevole bookmaker britannico, sbaraglia la concorrenza offrendo le Migliori Quote sulle Favorite di tutti gli incontri. La carrellata comincia con gli anticipi del sabato: in molti punteranno sulle vittorie in trasferta di Chievo (2.77) e Lazio (2.41), rispettivamente contro Pescara (2.75) e Udinese (3.10). La doppia è molto conveniente e spicca in bacheca all’interessante quota di 6.67. I veneti hanno vinto per 2-0 entrambe le sfide di Serie A contro il Pescara (stagione 2012/13), mentre l’unico successo dell’undici di Oddo nelle ultime 25 partite del campionato maggiore è la vittoria a tavolino contro il Sassuolo.

Curiosamente, l’Udinese è l’unica squadra di questa Serie A che non ha ancora né segnato goal con nuovi acquisti né subito reti dai nuovi acquisti delle avversarie. La capolista sarà invece di scena domenica per un impegno semplice sulla carta: se il successo della Juventus vale 1.36, quello dell’Empoli – che ha vinto solo due dei venti precedenti di Serie A contro la Vecchia Signora, entrambi al Castellaniè proposto a 9.00:  i bianconeri sono la formazione di questo campionato che ha segnato di più nei primi tempi (sette reti) e di più nel primo quarto d’ora di gioco (tre), mentre nessuna squadra ha subito più reti dell’Empoli proprio nei primi tempi (sei) e nei primi quindici minuti (due).

E per quanto riguarda le quattro italiane di Europa League? L’Inter (3.60) proverà a rifarsi dopo l’ennesima brutta figura europea, ma dovrà affrontare la temibile Roma nel big match della giornata: contando che il fattore campo non può essere trascurato – visto che i ragazzi di Spalletti sono reduci da sei vittore consecutive all’Olimpico, compresa la scorsa stagione – sono favoriti i giallorossi (2.05), desiderosi di inserirsi nella corsa allo scudetto. L’ultima vittoria dell’Inter in casa della Roma risale all’ottobre 2008, quando si imposero per 4 reti a zero: da allora i capitolini non hanno mai subito un passivo casalingo così pesante nel campionato maggiore. Gli unici due superstiti di quella sfida sono Francesco Totti e Daniele De Rossi: nessun nerazzurro era ancora entrato nella rosa attuale del club meneghino. Il Torino (2.45) ospiterà la Fiorentina (3.20), contro cui ha vinto solo uno degli ultimi quattordici precedenti in Serie A, proprio l’ultimo confronto all’Olimpico dello scorso campionato: i granata possono contare sul talento di Andrea Belotti, l’attaccante italiano che nell’anno solare 2016 ha segnato più reti in A – ossia sedici – e il più giovane giocatore dei cinque più importanti campionati europei ad aver realizzato almeno 15 goal. Il Sassuolo (5.00), reduce dal k.o. contro il Genk, sarà in trasferta a San Siro: il Milan (1.75) è la squadra contro cui i neroverdi hanno vinto più partite (quattro) dal loro approdo in Serie A. I rossoneri sono però l’unica formazione ad avere già fronteggiato due rigori senza subire goal dal dischetto, mentre Carlos Bacca è il giocatore con la migliore percentuale realizzativa (33%) tra coloro che hanno messo a segno almeno 10 reti tra il campionato in corso e quello precedente.

Il Crotone (8.50) sta pagando dazio per il cambio di categoria, mentre il Cagliari (1.48), suo avversario per la settima giornata, pare tenere botta, soprattutto quando gioca al Sant’Elia. La Sampdoria (1.75), con all’attivo due sole vittorie e il doppio di partite perse, affronterà da favorita il Palermo (5.50), mentre il Genoa (3.40) sarà ospite del Bologna (2.45): gli emiliani non hanno subito nemmeno un goal nell’arco delle ultime cinque sfide di Serie A contro i liguri e possono contare su Simone Verdi che, con tre reti un assist, ha contribuito alla metà dei goal del Bologna in questo campionato. Infine, continua lo splendido momento di forma degli uomini di Sarri, trascinati da un Milik in versione top player: Napoli corsaro contro l’Atalanta (5.50)? La posta viene moltiplicata per 1.62.