Lunedi 5 Dicembre

Dopo Balotelli, veleno su Pogba! Carragher attacca: che ‘schiaffo’all’ex Juventus

LaPresse/PA

Dolo la lunga polemica con Balotelli, Carragher punta il dito contro Paul Pogba: “nel derby sembrava un bambino al parco giochi”

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Carragher, veleno su Pogba – Dopo una lunga diatriba via Twitter con Mario Balotelli, Jamie Carragher passa ad attaccare Paul Pogba per la prestazione decisamente sottotono nel derby perso per 2-1 dal Manchester United sabato all’Old Trafford. “Non penso che Guardiola abbia fatto particolarmente bene o che Mourinho abbia commessi particolari errori tattici – dice l’ex difensore del Liverpool e della nazionale inglese all’emittente britannica ‘SkySports’ -. José non e’ stato di certo aiutato dalla prova dei suoi giocatori, tanto che ne ha sostituiti due all’intervallo, soprattutto dalla performance di Pogba. Giocando centrocampista centrale, in un match cosi’ importante, penso che i suoi primi 40 minuti siano stati tra i più indisciplinati mai visti. Ha avuto l’atteggiamento di un bimbo al parco giochi, che corre dove vuole e fa quello che vuole“.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Carragher, veleno su Pogba – Secondo Carragher dopo cinque minuti dall’inizio della partita “lui si trovava sulla fascia sinistra per ricevere il pallone, eppure lo sai che il centro del campo è molto importante per fermare il Manchester City – osserva Carragher -. Non avrei mai pensato di poterlo dire, ma mi dispiace per Fellaini. E’ stato lasciato solo in mezzo e lì il City ha avuto grande spazio. Pogba è costato quello che è costato e ha fatto quello che ha fatto, non e’ un bambino. Ha 23 anni. Se giochi in un centrocampo a due, devi essere disciplinato, specie se hai di fronte Silva e De Bruyne. O ha sbagliato lui o ha sbagliato Mourinho a lasciargli la licenza di fare ciò che vuole: in ogni caso è un errore“. Aggiungendo che l’ex juventino ha comunque “grande talento e qualità“, Carragher sottolinea che “se hai speso così tanti soldi devi far girare la squadra. Alla Juventus aveva la protezione di Andrea Pirlo e Claudio Marchisio nel 3-5-2 o in un centrocampo a rombo: giocava a sinistra, perché difensivamente non è il top“. (ITALPRESS).