Lunedi 5 Dicembre

De Boer, verità Inter: “inizio? Come un elefante in una cristalleria! Su Mancini…”

LaPresse/Pennacchio Emanuele

De Boer parla del suo impatto con la realtà Inter e svela: “grande pressione arrivare dopo Mancini”

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

De Boer, verità Inter – Dalla critiche per un inizio horror all’esaltazione post successo sulla Juventus. La Serie A ‘corre’ veloce e rischia di travolgere tutto, ma non Frank De Boer. Lui, il nuovo allenatore dell’Inter ammette di ‘andare piano’, l’unico modo per capire bene e vivere al meglio la nuova realtà: “non puoi arrivare qui come un elefante in una cristalleria. L’Italia è diventata campione del mondo nel 2006, e adesso vengono questi olandesi un po’ pazzi a dirci come si fa! Ecco perché faccio le cose un passo alla volta, ha dichiarato De Boer nel corso di un’intervista rilasciata alla tv olandese NOS e riportata in Italia da Calciomercato.com

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

De Boer, verità Inter – L’allenatore dell’Inter ha poi parlato dell’impatto con il mondo nerazzurro: “è stato un momento difficile per iniziare. Avrei preso il posto di un allenatore italiano (Mancini, ndr). Senti immediatamente la pressione addosso a te. Una sensazione diversa, che all’inizio ti fa guardare le cose a bocca aperta. Qui sono davvero vincenti. Non è che all’Ajax avessi la sensazione di doverli spingere a fare le cose, ma qui all’Inter anche una piccola partita di pallamano mi fa tirar fuori dai ragazzi grande divertimento, mentre all’Ajax era sempre un ‘Uffa, dobbiamo farlo?’ Qui lo fanno con grande convinzione”.