Sabato 3 Dicembre

Crac Gable vs Clark Gable

LaPresse- Valerio Andreani

Un grande attore di Hollywood da un lato, l’ennesimo scandalo calcistico dall’altro: ecco il nostro particlare parallelismo

Clark Gable è stato un attore meraviglioso. Grande fascino, uomo e attore carismatico, impossibile da dimenticare anche grazie alla sua interpretazione di Rhett Butler in quel capolavoro immortale del cinema che è Via col Vento. Clark Gable, coi suoi baffetti da sparviero insolente, è una delle 10 star più famose di sempre di Hollywood. Beato lui. Crac Gable, al contrario, è un qualcosa di terribilmente fastidioso, di cui nessuno sentiva l’esigenza, e che sta mettendo in allarme, quando non in ginocchio, un bel pezzo del nostro calcio. Qui non c’è cinema, non ci sono star, non c’è Hollywood. Qui ci sono i soliti furbetti che mangiano quel che riescono, traboccando parole come fideiussione, assicurazioni, banche. Qui, come spesso accade, occorre dimenticare i sogni dei film e i cognomi dei grandi attori: se Clarck Gable e il suo Via col Vento erano ambientati in Georgia, i malaffari diffusi del sistema calcio italiano sembrano essere ambientati in Liechtenstein.