Domenica 11 Dicembre

Coppa Davis, le possibili avversarie dell’Italia: si prospetta un primo turno da incubo!

LaPresse/Xinhua

Si prospetta davvero duro il primo turno di Coppa Davis per l’Italia: analizziamo una per una tutte le possibili avversarie

Fabio Ferrari - LaPresse

Fabio Ferrari – LaPresse

Giovedì prossima a Londra alle ore 14:00 italiane, ci sarà il sorteggio del primo turno del World Group 2017 di Coppa Davis. L’Italia che non è rientrata fra le 8 teste di serie, classificatasi al nono posto, avrà con molta probabilità un primo turno di fuoco viste le avversarie che potrebbero capitare a Fognini e compagni. Le 8 Nazioni che potrebbero essere accoppiate all’Italia sono: Gran Bretagna, Repubblica Ceca, Svizzera, Francia, Argentina, Belgio, Croazia e Serbia. Analizziamole una per una:

LaPresse/PA

LaPresse/PA

1. GRAN BRETAGNA (trasferta): Se saremo accoppiati alla Gran Bretagna si giocherà in trasferta contro una Nazionale che può vantare 10 trofei nella sua bacheca. I pericoli maggiori saranno Andy Murray, numero 2 del mondo e suo fratello Jamie, molto abile nel doppio: coppia che rende ostica la Gran Bretagna in entrambe le discipline

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

2. REPUBBLICA CECA (casa): Avversario ben più abbordabile è la Repubblica Ceca, nazione che vanta 3 titoli Davis nella storia. La Nazionale è guidata da Thomas Berdych, numero 9 del ranking ATP, ai quali si aggiunge il giovane Vesely (51 ATP) che può vantare una vittoria su Novak Djokovic nel master 1000 di Montecarlo di quest’anno. Da non trascurare il fattore campo: contro la Repubblica Ceca giocheremo in casa.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

3. SVIZZERA (trasferta): La Svizzera è una formazione temibile sulla carta, ma solo se a giocare ci saranno i due top players, Stan Wawrinka e Roger Federer: il primo, fresco vincitore degli US Open e numero 3 del mondo, Roger, beh, non ha bisogno di presentazioni, parlano per lui i 17 titoli Slam. Entrambi vantano un oro olimpico in coppia che li rende temibili anche in doppio. Potrebbero però non giocare la Davis: Wawrinka per concentrarsi sulla scalata al ranking ATP, Federer per le solite noie fisiche. Senza di loro il miglior giocatore sarebbe Marco Chiudinelli (125 ATP): non male per gli azzurri, la trasferta non ci spaventa.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

4. FRANCIA (casa): La Francia è una delle formazioni peggiori che potrebbe capitarci: givoane, talentuosa e che presenta diversi tennisti di spessore. Ad iniziare dal funambolico Monfils (8 ATP), per poi passare da Tsonga (12 ATP), Gasquet (17 ATP), Pouille (18 ATP). Senza contare Mahut e Herbert rispettivamente primo e secondo del ranikng ATP in doppio: formazione da evitare, anche in casa!

LaPresse/PA

LaPresse/PA

5. ARGENTINA (trasferta): Giocare in Argentina contro l’albiceleste potrebbe essere più dura di quel che sembra. La formazione bianco-azzurra dipende molto dalle prestazioni di Del Potro, tennista di altra categoria: lo sa bene la Gran Bretagna visto il ko di Murray che è costato la semifinale di Davis di quest’anno. Mayer, Pella e Delbonis sono giocatori alla portata degli azzurri, ma giocare in mezzo al tifo sudamericano potrebbe rivelarsi letale.

Alfredo Falcone - LaPresse

Alfredo Falcone – LaPresse

6. BELGIO (trasferta): A prendere il Belgio in molti metterebbero la firma. Solo Goffin (14 ATP) sembra rappresentare un ostacolo per gli azzurri. I restanti giocatori sono tutti fuori dalla top 100 e sono tutti alla portata di Fognini e compagni. La trasferta non rappresenterebbe un problema.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

7. CROAZIA (trasferta): La trasferta in Croazia potrebbe non essere l’ideale per gli azzurri, in particolare dopo la prestazione sfoderata dai croati contro la quotatissima (ma rimaneggiata) Francia. Le stelle si chiamano Cilic (11 ATP) che ha eliminato da solo la Francia nel weekend di Davis, e Coric il giovane 19enne che rappresenta il futuro della Nazionale. Difficilmente vedremo Karlovic in campo, per ragioni anagrafiche, buone probabilità di vedere Dodig (89 ATP) in doppio magari con Cilic. Nazionale davvero tosta.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

8. SERBIA (casa): Serbia e Djokovic sono ormai sinonimi nel tennis. La Nazionale serba infatti ripone tutte le sue speranze sul tennista numero 1 del mondo che difende i suoi colori con grande entusiasmo. ‘Difficile’ pensare che possa giocare ogni match, gli azzurri dovranno essere bravi quindi a sfruttare le loro occasioni contro Troicki (33 ATP) e Lajovic (73 ATP). Nazionale non facile da affrontare, ma magari senza Djokovic

Saranno comprese nel World Group anche Usa, Australia, Canada, Spagna, Giappone, Russia e Germania.