Sabato 3 Dicembre

Chelsea, l’urlo di Conte: “non ho la bacchetta magica. Mercato di gennaio? Questo è il mio pensiero”

LaPresse/Reuters

L’allenatore del Chelsea alza la voce e si difende dalle accuse: l’ex CT della Nazionale parla poi del rapporto con Abramovich

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Chelsea, Conte si difende – “Lo scorso anno questa squadra ha chiuso al decimo posto e se arrivi decimo significa che hai qualche problema. Ora stiamo cercando di risolverli ma non abbiamo la bacchetta magica”. Antonio Conte si difende dopo le due brutte sconfitte di fila con Liverpool e Arsenal e appena un punto raccolto nelle ultime tre gare. “Non è mai bello quando perdi ma penso anche che nelle ultime due partite abbiamo visto e imparato molte cose importanti – sottolinea l’allenatore del Chelsea – Dobbiamo lavorare molto duramente per risalire. Abbiamo affrontato due squadre molto forti come Liverpool e Arsenal che, secondo me, al momento sono al top. C’è molto da migliorare ma è questa la speranza: se guardo al presente, vedo i margini per crescere, non e’ facile ma lo sappiamo”.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Chelsea, Conte si difende – Nei giorni scorsi Conte ha avuto anche modo di confrontarsi col proprietario, Roman Abramovich. “Una buona comunicazione è sempre importante, bisogna essere chiari con i giocatori, con lo staff, con la società e la proprietà. Abramovich mi piace, è un grande appassionato di calcio e parlare con lui è sempre interessante. Se aprirà il portafoglio per dei rinforzi a gennaio? Dobbiamo pensare al presente. Non vedo gennaio come un’opportunità per spendere soldi o cambiare. Vedo il presente e le chance che abbiamo per crescere“. (ITALPRESS).