Giovedi 8 Dicembre

Cessione Milan, svelato il ‘piano’ cinese: stadio, sponsor e mercato top per riportare in alto il club

Berlusconi e Han Li

Cessione Milan che si avvicina sempre più al closing: svelato il piano di rilancio cinese, così i nuovi proprietari puntano a riportare il alto il Milan

Han Li Berlusconi

Han Li Berlusconi

Cessione Milan, closing più vicino – Cessione Milan che nonostante la campagna mediatica denigratoria nei confronti della Sino Europe, società creata ad hoc per l’acquisizione del club rossonero, sembra entrare sempre più nel vivo. Come svelato ieri da Sky Sport, a metà settembre una delegazione rappresentata da Han Li è stata a Milano ed ha mosso passi significativi verso il closing previsto per metà novembre. Ottimismo che cresce ora dopo ora, tanto che Repubblica in edicola stamane ha svelato in esclusiva il ‘piano cinese’ per rilanciare il club rossonero.

LaPresse/Vincenzo Livieri

LaPresse/Vincenzo Livieri

Cessione Milan, il piano cinese L’articolo, firmato da Luca Pagni ed Enrico Currò, è decisamente molto dettagliato: boom commerciale, mercato stellare e nuovo stadio, sono questi i tre punti fermi del progetto cinese. Come si legge nell’articolo, una delegazioni orientale capitanata da Yonghong Li e da alcuni rappresentati di Haixa (società a partecipazione statale) sarà in Italia a metà ottobre per presentare a Silvio Berlusconi sia una parte dei nuovi soci sia il pian dettagliato di rilancio. Che ha come primo obiettivo quello di incrementare il fatturato e i ricavi da sponsorizzazione: oggi il Milan guadagna circa 70 milioni di euro dagli sponsor, cifra che i cinesi puntano a raddoppiare nell’immediato.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Cessione Milan, stadio e fatturato – Tanto che Sino Europe, si legge nell’articolo “il cui ramo per la gestione del Milan avrà sede in Lussemburgo, ha già individuato in Cina gli sponsor, i negozi e le reti di vendita”. I nuovi proprietari cinesi vorrebbero poi, già a gennaio, un fuoriclasse che aiuti ad identificare il Milan in Cina. Capitolo stadio. “In 3 soli anni Sino Europe mira a raddoppiare – si legge nell’articolo di Repubblica – il fatturato e a superare i 500 milioni, poco sotto Real e Barça e alla pari con lo United. Nel frattempo, scartata la condivisione di San Siro con l’Inter, si studia un nuovo stadio da 60 mila spettatori o il monopolio del Meazza”. Premesse che fanno sognare i tifosi del Milan.