Giovedi 8 Dicembre

Cessione Milan, retroscena clamoroso: così il Governo di Pechino ha fatto fuori Galatioto

Han Li, Berlusconi e Yonghong Li

Cessione Milan, spunta un clamoroso retroscena che riguarda l’esclusione di Galatatioto: così il Governo di Pechino ha rotto gli indulgi

Berlusconi e Han Li

Berlusconi e Han Li

Cessione Milan, nuove verità – Un bonifico da 85 milioni per spazzare via ogni dubbio. Nessun nuovo caso Mr Bee all’orizzonte, i nuovi compratori cinesi esistono e rispettano gli impegni presi: anzi, nel caso del bonifico che la Sino-Europe ha versato ieri nel conto corrente Fininvest, anticipano pure le scadenze prefissate (9 settembre) negli accordi. Così Marco Fassone, amministratore delegato in pectore della nuova proprietà cinese rappresentata da Yonghong Li e Han Li, è già a lavoro per costruire il Milan del futuro già a partire dal prossimo gennaio. Ma spunta un retroscena in merito alla scalata al vertice del club rossonero che ha visto l’uscita di scena della cordata rappresentata da Gancikoff e Galatioto.

LaPresse/Piero Cruciatti

LaPresse/Piero Cruciatti

Cessione Milan, il ‘taglio’ a Galatioto – A svelare un retroscena della vicenda è Marco Bellinazzo, firma di rilievo de ‘Il Sole 24Ore’, attraverso il suo blog personale:Resta ancora da definire la rosa degli investitori cinesi partecipanti al fondo Sino-Europe Investment Management Changxing. C’è da dire che solo alcuni dei componenti della cordata rappresentata da Galatioto ne farà parte. Le incomprensioni e i litigi manifestatasi all’interno di questa compagine hanno portato a un ricambio rilevante. In extremis lo stesso Sal Galatioto è stato allontanato, a quanto pare, per divergenze sull’entità della commissione pretesa dall’advisor americano. Il Governo di Pechino all’inizio di agosto ha deciso di rompere gli indugi schierando l’Haixia Capital, fondo di stato per lo Sviluppo e gli Investimenti, e avvalendosi dell’intermediazione di Yonghong Li. In queste settimane Pechino sta scegliendo i soggetti eventualmente chiamati ad affiancarsi ad Haixia e in grado di stanziare le risorse necessarie a completare il deal rossonero”.