Sabato 10 Dicembre

Cessione Milan, il governo sblocca i fondi: ecco l’agenda della rivoluzione cinese

Gian Mattia D'Alberto

Cessione Milan che fa registrare l’ormai imminente arrivo del bonifico di 85 milioni di euro: ecco l’agenda della rivoluzione cinese

Berlusconi e Han Li

Berlusconi e Han Li

Cessione Milan, rivoluzione cinese – Il via libera è arrivato, a breve (entro venerdì prossimo) arriverà anche l’atteso bonifico di 85 milioni di euro. Quelli che segneranno definitivamente l’inizio della nuova era cinese del Milan. Spazzando via ogni residuo dubbio su un’operazione che ancora del tutto chiara non è. La certezza è una, tutto procede e i tifosi rossoneri possono stare tranquilli: nessun nuovo caso Mr Bee questo è certo. Anzi, tutt’altro. Come svelato in esclusiva da ‘Repubblica’ sono questi i giorni fondamentali per capire la composizione della cordata cinese che, come da accordo siglato il 5 agosto scorso, si è impegnata a rilevare il 100% delle quote del Milan.

LaPresse/ Valter Parisotto

LaPresse/ Valter Parisotto

Cessione Milan, rivoluzione cinese – Nei prossimi giorni a Pechino ci sarà, infatti, un incontro molto importante tra Han Li (il frontman della cordata) e il Governo cinese che vuole essere informato dettagliatamente sull’operazione: Haixa, società facente parte del fondo creato ad hoc per l’operazione-Milan, è infatti una società controllata proprio dallo stesso Governo. Intanto il dg in pectore del club rossonero Fassone è già al lavoro e la sua agenda è ben chiara.

LaPresse/Daniele Bottallo

LaPresse/Daniele Bottallo

Cessione Milan, rivoluzione cinese – Subito dopo il versamento degli 85 milioni verrà definita la nuova squadra dirigenziale: via Galliani, torneranno in società figure storiche come Maldini e Albertini mentre proprio in questi giorni si stanno valutando diversi nomi per il profilo di direttore sportivo. E poi si penserà al mercato di gennaio che sarò decisamente importante: la rivoluzione è iniziata e già il Milan adesso non h più tempo da perdere.