Sabato 3 Dicembre

Carrera Cup Italia, pazzesca doppietta ad Imola per Mattia Drudi

Il team Dinamic Motorsport centra una doppietta in Gara 2 con i giovani dello Scholarship Programme Drudi e Di Amato, mentre nella Michelin Cup Alex De Giacomi allunga il passo su Cassarà

Il penultimo appuntamento stagionale della Carrera Cup Italia di Imola, sta vedendo l’ascesa di Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena), il quale al termine della giornata del sabato ha potuto festeggiare una doppia affermazione nelle due gare sprint da 25 minuti più un giro previste dal regolamento Porsche.

Il riminese, neo vincitore dello Scholarship Programme di Porsche Italia che gli apre le porte al test ufficiale che si svolgerà in Germania la prossima settimana, in Gara 1 è stato autore di un’ottima partenza e di un buon passo che gli ha permesso di condurre una corsa in solitaria fino alla bandiera a scacchi. Alle sue spalle si è portato il capoclassifica della serie Come Ledogar (Tsunami RT – Centro Porsche Padova), autore della pole nel secondo turno ufficiale. Il Lionese in Gara 2 è rimasto in testa al gruppo fino a quando la direzione di gara gli ha imputato un drive through per partenza anticipata. Ad avere così campo liberò è stato nuovamente Drudi, che insieme al compagno di squadra Daniele Di Amato ha potuto festeggiare la doppietta del team Dinamic Motorsport. Due podi anche per il pilota romano della squadra di Maurizio Lusuardi, che nella prima gara ha dovuto fare i conti con il suo conterraneo Edoardo Liberati (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma), che in occasione del proprio rientro nella serie (da cui mancava da due anni), ha chiuso la gara con un incoraggiante quarto posto.

In ripresa Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona), che dopo il sesto posto di Gara 1 è riuscito ad ottenere la medaglia di bronzo questo pomeriggio davanti a due piloti agguerriti come Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) ed il Campione dell’edizione 2013, Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina), rispettivamente quarto e quinto.

Nella Michelin Cup è arrivata una doppia vittoria per Alex De Giacomi, che gli permette di allungare il passo nei confronti di Marco Cassarà, il quale è salito sul terzo gradino del podio nella manche del pomeriggio.

Va ricordato che la classifica della Carrera Cup Italia dopo le gare di Vallelunga rimane sub iudice a seguito dell’appello avanzato dalla Dinamic Motorsport al termine delle qualifiche del Sabato.

Domani, domenica 25 settembre, Gara 3 (45’ più un giro da completare) prenderà il via alle ore 12.20 con partenza lanciata. La mini-endurance sarà proposta in diretta sull’emittente televisiva DMAX, canale 52 del Digitale Terrestre e sulla piattaforma di Sky sul canale 136 e 137 (+1).

La Classifica di Gara 1:
1. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) 16 giri in 28’18”514, alla media di 166,474 Km/h; 2. Come Ledogar (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 3”784; 3. Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport) a 8”332; 4. Edoardo Liberati (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 8”929; 5. Mikael Grenier (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 14”155; 6. Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona) a 17”992; 7. Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina) a 21”149; 8. Gianmarco Quaresmini (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 32”779; 9. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) a 44”569; 10. Stefano Zanini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 50”820; 11. Livio Selva (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) a 59”627; 12. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 1’00”966; 13. Marco Pellegrini (Dinamic) a 1’25”591; 14. Walter Ben (Dinamic – Centro Porsche Varese) 1 giro.

Giro più veloce il 10. di Drudi in 1’45”667 alla media di 167.246 Km/h.

La Classifica di Gara 2
1. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) 16 giri in 28’23”044, alla media di 166,031 Km/h; 2. Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport) a 2”496; 3. Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona) a 15”341; 4. Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 16”992; 5. Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina) a 17”115; 6. Come Ledogar (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 27”382; 7. Oleksandr Gaidai (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 43”789; 8. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) a 44”674; 9. Gianmarco Quaresmini (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 53”534; 10. Stefano Zanini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 58”942; 11. Hans Peter Koller (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 1’11”445; 12. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 1’22”129; 13. Marco Pellegrini (Dinamic) a 1’34”075; 14. Livio Selva (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) a 1 giro; 15. Walter Ben (Dinamic – Centro Porsche Varese) 1 giro.

Giro più veloce il 12. di Ledogar in 1’45”516 alla media di 167.485 Km/h.

Le classifiche (sub iudice)
Assoluta: 1. Ledogar 191; 2. Drudi 163; 3. Rovera 150; 4. Fulgenzi 120; 5. Di Amato 106; 6. Grenier 100; 7. Iaquinta 93; 8. Scalvini 91; 9. Gaidai 82; 10. De Giacomi 60; 11. Giovesi 58; 12. Cassarà 49; 13. Quaresmini 48; 14. Cairoli 43; 15. Zanini 35; 16. Pellegrini 26; 17. Torta 24; 18. Selva 17; 19. Solieri 16; 20. Ben 15; 21. Giraudi 14; 22. Liberati 8; 23. Koller 6.
Michelin Cup: 1. De Giacomi 112 punti; 2. Cassarà 107; 3. Zanini 85; 4. Pellegrini 66; 5. Ben 54; 6. Selva 47; 7. Solieri 23; 8. Minetti 7.
Team: Dinamic Motorsport 261 punti; 2. Tsunami RT 239; 3. Ebimotors 209; 4. Ghinzani Arco Motorsport 144,5; 5. TAM Racing 90; 6. Dinamic 50.

Le statistiche
Vittorie: Ledogar 7, Drudi 7, Cairoli 3
Pole position: Ledogar 5, Drudi 4, Cairoli 2, Giraudi 1
Giro più veloce: Ledogar 7, Drudi 6, Cairoli 3, Giraudi 1