Venerdi 9 Dicembre

Canottaggio: sul lago di Candia assegnati i titoli italiani 2016 di Società e Para-Rowing

Grande spettacolo sul lago di Candia per l’assegnazione dei titoli italiani 2016 di Società e Para-Rowing

Sul lago di Candia (Torino) sono stati assegnati quest’oggi i titoli italiani 2016 di Società e Para-Rowing. Per quanto riguarda i 13 titoli societari in palio, sugli scudi la Canottieri Gavirate che conquista tre vittorie (quattro di coppia e otto femminile, otto maschile), seguita dalla SC Elpis che vince due tricolori (quattro con e quattro di coppia maschile). I restanti otto titoli in palio sono stati appannaggio di altrettante società, nel dettaglio: GS Speranza Pra’ (singolo femminile), SC Lario (doppio maschile), CUS Pavia (quattro senza femminile), SC Limite (due senza maschile), Padovacanottaggio (doppio femminile), SC Tritium (singolo maschile), CC Saturnia (quattro senza maschile) e Moltrasio (due senza femminile).

Nelle specialità Para-Rowing tripletta tricolore, invece, per il CC Aniene (quattro con LTA Mix, singolo TA maschile e doppio LTA Mix), che conquista un altro titolo in equipaggio misto con il CUS Torino (doppio TA Mix) mettendo così le mani su ben quattro degli otto titoli in palio. Si aggiudicano un titolo italiano ciascuno SC Firenze (singolo AS maschile), CUS Torino (singolo AS femminile), SC Armida (GIG a 4 LTA ID Mix) e il misto Canottieri Gavirate/SC Arolo (quattro con LTA ID Mix). Prossimo appuntamento per il canottaggio nazionale programmato a Brindisi all’inizio di ottobre con i Campionati Italiani in Tipo Regolamentare.

LEGENDA PARA-ROWING

LTA (LEGS–TRUNK–ARMS): l’atleta utilizza tutto il corpo: gambe, tronco e braccia. Appartengono a questa categoria atleti ed atlete non vedenti, amputati ad un arto o con altre minime disabilità fisiche.

TA (TRUNK–ARMS): l’atleta utilizza solo il tronco e le braccia. Appartengono a questa categoria gli atleti e le atlete che non hanno l’uso delle gambe o gli amputati a tutti e due gli arti inferiori

AS (ARMS-SHOULDERS): l’atleta utilizza solo le braccia e le spalle. Appartengono a questa categoria tutti gli atleti e le atlete che hanno subito lesioni alla colonna vertebrale e compromesso l’uso delle gambe e del tronco.

ID (INTELLECTUAL DISABILITY): atleti con disabilità intellettiva e relazionale.