Lunedi 5 Dicembre

Calciopoli, ancora veleni: dopo il ‘no’ del Tar, da Moratti stoccata alla Juventus

Dopo il no del Tar al ricorso presentato dalla Juventus, Massimo Moratti riaccende Calciopoli e non risparmia una stoccata ai bianconeri

Jonathan Moscrop

Jonathan Moscrop

Inter-Juventus, veleni di Calciopoli – “Ritengo che il risultato del ricorso valga meno rispetto alla memoria e ai fatti di quanto successo a suo tempo. Gli atti ufficiali hanno minore importanza, è sufficiente ricordare. Non c’è quindi molto da commentare, è tutto chiarissimo“. Cosi’ l’ex patron dell’Inter, Massimo Moratti, a “FcInterNews”, in riferimento alla decisione del Tar del Lazio di respingere il ricorso della Juventus, che aveva chiesto al Coni un maxirisarcimento per la revoca dello scudetto del 2006 e la conseguente retrocessione. “Se sono soddisfatto? No, perché non c’e’ bisogno di esserlo. Questo esito lo giudico come un risultato scontato. Non perdo troppo tempo ad approfondire questa notizia. Non ne vale la pena“, replica Moratti, soffermandosi dunque sull’avvio non proprio esaltante dei nerazzurri di Frank de Boer in questa stagione.

LaPresse/Vincenzo Livieri

LaPresse/Vincenzo Livieri

Inter-Juventus, veleni di CalciopoliCi sono tanti nuovi giocatori ed è quindi normale che ci siano tante e rinnovate speranze, ma occorre pazientare. Soprattutto all’inizio. Penso che questo sia normale, per certi versi obbligatorio. Non va inoltre dimenticato il cambio improvviso di allenatore, ma le prospettive di questa squadra restano importanti. All’inizio di ogni stagione c’è sempre tanto ottimismo, mischiato anche a del realismo. Io credo che l’Inter sia quasi obbligata ad andare in Champions League – aggiunge -. Se sono sorpreso dall’addio di Mancini? Mi sembra ci sia stata tensione per tutta l’estate. C’era la sensazione che qualcosa sarebbe potuto accadere, e infatti è successo“. Un ritorno in società “non è questo il momento e non è nei miei programmi immediati, ma per il futuro certo. Potrebbe succedere“, conclude Moratti. (ITALPRESS).