Domenica 11 Dicembre

Calcio, “Uniti per la Pace”: una partita benefica voluta da Papa Francesco

FLaPresse/Stefano Costantino

“Uniti per la pace” è l’evento calcistico organizzato dal Pontefice. In campo diversi sportivi del mondo del calcio, motociclista

Una partita di calcio per lanciare un messaggio di pace nel mondo. Questo l’obiettivo dell’evento “Uniti per la pace“, in programma il prossimo 12 ottobre allo stadio Olimpico di Roma. Una manifestazione fortemente voluta da Papa Francesco, che ha inviato un video-messaggio alla presentazione andata in scena questa mattina presso la Sala Marconi di Radio Vaticana: “è tempo di mostrare – ha spiegato il Pontefice – che siamo capaci di fare pace attraverso il gioco e anche con l’arte“. La seconda partita benefica promossa dal Papa argentino sosterrà tantissimi progetti grazie all’apposita raccolta fondi: tra questi i programma educativi e sociali di Fondazione scholas occurrentes, Centro sportivo italiano, Unitalsi e Amlib.

LaPresse/Stefano Costantino

LaPresse/Stefano Costantino

Il Pontefice ha voluto fortemente questa partita – ha spiegato Marcelo Sanchez Sorrondo, cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze -. È molto preoccupato per quello che considera lo sviluppo di una terza guerra mondiale. La pace va costruita per esempi e i giocatori possono esserlo, abbiamo visto in quanti si sono già impegnati“. Tra questi campioni come Marquez, Mascherano, Torres, Casillas e Lucas Leiva, che hanno inviato un video-messaggio di sostegno, ma anche i calciatori della Roma Diego Perotti, Juan Manuel Iturbe e Leandro Paredes, e quelli della Lazio Lucas Biglia, Danilo Cataldi e Alessandro Murgia, presenti oggi nella sede di Radio Vaticana.

BigliaIl calcio è lo sport più ammirato, dobbiamo approfittare del nostro ruolo – ha osservato Perotti – Per noi questa partita sarà più importante di quelle che giochiamo la domenica e valgono tre punti“. “Vogliamo lo stadio pieno – ha aggiunto BigliaCome calciatori abbiamo l’opportunità di farci vedere in tv ogni domenica e vogliamo essere un esempio per la pace, dando una mano a tutte le fondazioni e ai bambini che ne hanno bisogno“. In Italia il sostegno andrà alla popolazione di Amatrice colpita dal terremoto del 24 agosto scorso, attraverso l’impegno per riattivare le strutture sportive di base e gli oratori, oltre che alla formazione di educatori e istruttori. La prevendita dei biglietti per la partita inizierà il 20 settembre in tutte le ricevitorie Listicket-gruppo Ticketone. (ITALPRESS).