Domenica 4 Dicembre

Boxe: Emanuele della Rosa combatte per il titolo dell’Unione Europea dei pesi superwelter

Sabato 24 settembre, in Francia, Emanuele Della Rosa combatte per il vacante titolo dell’Unione Europea dei pesi superwelter

Sabato 24 settembre, in Francia, avrà luogo l’attesa rivincita tra il romano Emanuele Della Rosa e il francese Zakaria Attou per il vacante titolo dell’Unione Europea dei pesi superwelter. La prima sfida si è svolta il 30 aprile scorso a Fiumicino (palasport esaurito con un tifo di stampo calcistico per Della Rosa) ed è terminata in parità. Come sempre in questi casi, entrambi i pugili sono convinti di aver vinto e il secondo incontro è inevitabile. Si volgerà nella cittadina di Chantaloup Les Vignes (circa 9.500 abitanti), nel nord della Francia.

emanuele della rosaCombattere a casa dell’avversario non preoccupa Emanuele Della Rosa: “nel primo incontro ho fatto quello che dovevo per vincere. Attou non mi ha mai messo in difficoltà. Ero sicuro di aver vinto. Dopo aver guardato il video del match, ne ero ancora più sicuro. Attou è stato un avversario più facile del previsto. Mi è mancato solo il verdetto dei giudici. Se Attou combatterà come la volta scorsa, la mia vittoria non è in discussione. Sto benissimo e sono motivato perché so che a 36 anni se perdo sono fuori dal giro. Alla mia età, ogni incontro è paragonabile alla finale del mondiale di calcio: devo vincere per forza”. Nato a Roma il 21 febbraio 1980, professionista dal marzo 2005, Emanuele Della Rosa è salito sul ring 39 volte con un bilancio di 36 vittorie (dieci prima del limite), 2 sconfitte e 1 pari. Nel 2010 è diventato campione internazionale dei pesi superwelter WBC con una vittoria ai punti sul tunisino Ayoub Nefzi. Nell’albo d’oro del World Boxing Council, Emanuele succede nientemeno che al fuoriclasse americano Antonio Margarito. Il valore di un titolo si capisce dalla statura di chi lo ha vinto e il titolo internazionale WBC, in ogni categoria di peso, è stato vinto da grandi campioni che poi hanno conquistato il mondiale. Della Rosa ha difeso vittoriosamente la cintura internazionale WBC tre volte fino al giugno 2012 prima di abbandonarla. Quasi due anni dopo, ha sfidato lo spagnolo Isaac Real per il vacante titolo europeo perdendo per knock out tecnico all’ottava ripresa. Nel 2015 Della Rosa ha vinto e difeso il titolo italiano dei pesi superwelter. Nel suo curriculum anche un memorabile incontro per il mondiale dei pesi medi ad interim WBC contro Sebastian Zbik in Germania: per un giudice aveva prevalso Della Rosa (115-113), mentre per gli altri due il tedesco (117-111 e 120-109). Sabato 24 settembre, Emanuele avrà al suo angolo l’ allenatore Valerio Monti, i maestri Eugenio Agnuzzi, Lorenzo Catalano e Riccardo Lecca ed il presidente della OPI Since 82 Salvatore Cherchi. Zakaria Attou, invece, ha sostenuto 30 combattimenti: 22 vinti, 6 persi e 2 pareggiati. Fra i titoli vinti, il più prestigioso è quello di campione di Francia dei pesi superwelter (nel 2014). Contro Della Rosa ha impressionato per la sua volontà di combattere alla pari, non si è fatto intimidire anche se possedeva minore esperienza ed era di fronte ad un migliaio di persone che tifavano contro di lui. Sabato prossimo, Attou combatterà di fronte ai suoi tifosi e questo potrebbe incidere positivamente sul suo rendimento. Per lui vincere il titolo dell’Unione Europea significa compiere il salto di qualità. Per questo, siamo sicuri che non sarà un avversario facile per Emanuele Della Rosa.