Domenica 11 Dicembre

Bilancio Juventus, record di fatturato: così i bianconeri vincono anche fuori dal campo

LaPresse/Daniele Badolato

Bilancio Juventus che ha oltre ad un utile per il secondo anno consecutivo, ha fatto registrare un fatturato record da 387.9 milioni di euro

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Bilancio Juventus, fatturato record – Una Juventus vincente, in campo e non solo. Con una nota ufficiale diffusa poco fa attraverso il proprio sito web, il club bianconero ha annunciato che il CDA ha approvato il bilancio per l’esercizio chiuso il 30 giugno 2016. E i dati sono davvero da record: oltre ad un utile di 4.1 milioni di euro, la Juventus ha realizzato un fatturato da 387.9 milioni di euro, cifra più alta della storica del club. Ecco alcuni dettagli del comunicato pubblicato dalla Juventus:

Foto LaPresse - Belen Sivori

Foto LaPresse – Belen Sivori

Bilancio Juventus, fatturato record – L’utile dell’esercizio 2015/2016 è pari a € 4,1 milioni ed evidenzia una variazione positiva di € 1,8 milioni rispetto all’utile di € 2,3 milioni dell’esercizio precedente. Tale variazione deriva principalmente dai maggiori proventi della gestione calciatori, pari a € 22,9 milioni, e dal generale aumento dei ricavi ricorrenti per € 16,8 milioni, di cui € 13,5 milioni per l’attività di vendita di prodotti e licenze, a cui si aggiungono ricavi netti non ricorrenti per € 8,9 milioni. Tali incrementi sono stati parzialmente compensati dall’aumento dei costi per il personale tesserato per € 18,9 milioni e non tesserato per € 4,2 milioni, dall’aumento dei costi per servizi esterni per € 5,6 milioni, da maggiori ammortamenti sui diritti pluriennali alle prestazioni dei calciatori per € 9,2 milioni, dagli acquisti di prodotti destinati alla vendita per € 4,3 milioni e da maggiori oneri da gestione diritti calciatori per 3,9 milioni, nonché da altre variazioni nette negative per € 0,7 milioni. Queste ultime includono principalmente maggiori accantonamenti (€ -1,5 milioni) e la quota di pertinenza del risultato di società collegate e joint venture (€ -0,7 milioni) parzialmente compensati da minori oneri finanziari netti (€ +0,5 milioni) e minori imposte dell’esercizio (€ +1 milione).

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Bilancio Juventus, fatturato record – Il patrimonio netto al 30 giugno 2016 è pari a € 53,4 milioni, in aumento rispetto al saldo di € 44,6 milioni del 30 giugno 2015, per effetto dell’utile dell’esercizio (€ +4,1 milioni), della movimentazione della riserva da fair value su attività finanziarie (€ +4,4 milioni), della Riserva da cash flow hedge (€ +0,2 milioni) e della Riserva da utili/perdite attuariali (€ +0,1 milioni). Al 30 giugno 2016 l’indebitamento finanziario netto ammonta a € 199,4 milioni ed evidenzia un incremento di € 10,5 milioni rispetto al dato di € 188,9 milioni del 30 giugno 2015 determinato dagli esborsi legati alle Campagne Trasferimenti (€ -40,2 milioni netti), dagli investimenti in altre immobilizzazioni (€ -10,4 milioni netti), dagli investimenti in partecipazioni (€ -0,3 milioni) e dai flussi delle attività finanziarie (€ -5,2 milioni). Tali variazioni negative sono state parzialmente compensate dai flussi positivi della gestione operativa (€ +43 milioni) e dai rimborsi netti di anticipi versati in precedenti esercizi per il Progetto Continassa (€ +2,6 milioni). Al 30 giugno 2016 la Società dispone di linee di credito bancarie per € 414,5 milioni, di cui € 270,3 milioni revocabili, utilizzate per complessivi € 245,2 milioni, di cui € 69,5 milioni per fideiussioni rilasciate a favore di terzi, € 39,3 milioni per finanziamenti e € 136,4 milioni per anticipazioni su contratti e crediti commerciali.