Mercoledi 7 Dicembre

Zebre Rugby: presentata a Dublino la nuova maglia 2016/2017

LaPresse/Spada

Presentata a Dublino la nuova maglia delle Zebre Rugby per la stagione Guinness Pro12 2016/17. Presenti il coach De Marigny, il capitano Biagi ed il media manager Mussini

L’Aviva Stadium di Dublino è stato il teatro oggi della presentazione ufficiale della stagione 2016/17 del Guinness Pro12. Lo stadio casa della nazionale irlandese ospiterà per la prima volta la finale del torneo celtico nel Maggio 2017. Durante l’evento nella capitale irlandese le Zebre Rugby presenti con il coach Roland De Marigny, il capitano George Biagi ed il media manager Leonardo Mussini hanno svelato per la prima volta la prima maglia del XV del Nord-Ovest per la quinta stagione celtica della franchigia.

LaPresse/ Spada

LaPresse/ Spada

Tradizionale nelle tonalità, la prima divisa presenta sfondo bianco e caratteristica stampa transfer zebrata nera collocata nella parte destra superiore della maglia e lungo la manica destra. Coordinati sono gli inserti neri posti lungo i fianchi e nel collo a V. A lato cuore, opposto a quello Erreà, compare il nuovo logo societario ornato della nuova cromia giallo-blù presentata ieri e del canonico tricolore italiano ripreso anche nel collo a sottolineare l’appartenenza italiana della franchigia. Come per la passata stagione, al centro della maglia il logo stilizzato Erreà è puntinato e in rilevo per facilitare la presa della palla nelle diverse azioni di gioco. Molto resistente e tecnico il tessuto “ruck” con cui le maglie sono state realizzate, studiato per affrontare gli scontri più duri durante la gara e l’allenamento. Sulla maglia, oltre ad alcuni sponsor, campeggia anche per questa stagione la scritta “Grazie Luca” sul retro del colletto in ricordo del compianto video analyst del club e delle nazionali azzurre scomparso un anno fa.

pro12_2014_zebre_esultanza_cardiffTanti i giornalisti presenti allo stadio di Dublino in rappresentanza di stampa e broadcasters dei quattro paesi che rappresentato questo unico torneo formato da club facenti parte delle quattro federazioni di Galles, Irlanda, Italia e Scozia. Tante anche le novità introdotte da Martin Anayi, nuovo direttore generale del torneo, quali il rinnovo del contratto di sponsorizzazione per le prossime 4 stagioni con Guinness, il brand della birra irlandese più famosa del mondo creata proprio nella capitale irlandese. La nuova filosofia del board del torneo celtico ha sottolineato quanto i tifosi siano al centro di tutte le scelte strategiche del campionato che vuole porsi sempre più sul mercato internazionale sottolineando le sue peculiarità e rivalità internazionali.

Le parole dei protagonisti raccolte all’Aviva Stadium oggi:

Roma, raduno della Nazionale italiana del 24/1/2016, impianti del Coni dell'Acqua Acetosa, profili individuali degli atletiIl capitano delle Zebre Rugby, George Biagi ha sottolineato gli aspetti positivi di questo inizio di stagione ed il suo imminente rientro in campo: “le Zebre puntano sul gruppo per migliorare i nostri risultati stagionali: i nostri giovani che hanno fatto bene la scorsa stagione sono chiamati a confermarsi ed una  rosa più profonda ci aiuterà ad essere più competitivi durante le finestre internazionali. Personalmente questa è stata una delle più dure preparazioni estive in questi anni di Zebre: la squadra ha lavorato sodo. Sono in forte recupero dal mio ultimo infortunio e non vedo l’ora di scendere in campo già venerdì al Lanfranchi nell’ultima amichevole contro il Treviso. Mi auguro che Parma risponda presente allo stadio, alla vigilia di due difficili trasferte consecutive in Galles dove dobbiamo assolutamente portare a casa punti per cominciare bene il nostro torneo“.

Le parole di Roland De Marigny, skills coach delle Zebre Rugby, presente oggi a Dublino: “dobbiamo confermare il buon lavoro fatto la scorsa stagione dalla squadra e dallo staff tecnico raccogliendo quanto seminato. Il miglioramento dei nostri risultati passa anche attraverso la raccolta di punti e vittorie soprattutto nelle tante gare perse punto a punto l’anno scorso. Nonostante due sconfitte nelle amichevoli contro Bayonne e Munster pensiamo che il lavoro sia ad un buon punto; mettendo a posto alcuni aspetti e concretizzando il tanto lavoro fatto quest’estate possiamo fare bene già da venerdì e cominciare col piede giusto il campionato in Galles“.