Sabato 3 Dicembre

United, la triste fine di Schweinsteiger: Mourinho usa le ‘maniere forti’

LaPresse/Xinhua

Finito ai margini del progetto United, Schweinsteiger costretto ad allenarsi con l’U23 dopo il ‘taglio’ voluto da Mourinho

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

United-Schweinsteiger, è finita –  Ai titoli di coda l’avventura di Bastian Schweinsteiger con il Manchester United. Come riporta il “Daily Mail” il centrocampista tedesco, che ha appena dato l’addio alla Nazionale, ha cominciato ad allenarsi con la formazione Under 23 in attesa di trovare una nuova sistemazione. José Mourinho ha infatti deciso di non contare più sull’ex Bayern Monaco, 32 anni lunedì, e lo avrebbe invitato a cercarsi un’altra sistemazione. Stesso destino per Adnan Januzaj, Andreas Pereira, Paddy McNair e Will Keane. A spingere Mourinho a ‘tagliare’ Schweinsteiger la presenza contemporanea nel ruolo di centrocampista centrale di Michael Carrick, Morgan Schneiderlin, Marouane Fellaini e Ander Herrera, senza contare l’ormai imminente arrivo all’Old Trafford di Paul Pogba, che dovrebbe concretizzarsi entro la fine di questa settimana per la cifra record di 110 milioni di euro.

Manchester United introduces three new signings: Morgan Schneiderlin (L-R), Bastian Schweinsteiger , and Matteo Darmian, at a news conference in Bellevue, Washington July 15, 2015. REUTERS/Jason Redmond

Manchester United introduces three new signings: Morgan Schneiderlin (L-R), Bastian Schweinsteiger , and Matteo Darmian, at a news conference in Bellevue, Washington July 15, 2015. REUTERS/Jason Redmond

United-Schweinsteiger, è finita –  Di Pogba e del mancato arrivo al Real Madrid ha parlato questa mattina “Marca”. Secondo il quotidiano madrileno se il francese non arriverà al Bernabeu è perché il suo acquisto “avrebbe rotto il gruppo e la struttura salariale del Madrid e per Zidane il gruppo non si tocca: 15 milioni netti di stipendio, quasi tre volte quanto percepito da Modric o Kross, erano un rischio troppo alto“. Oltre a una questione economica (“una locura”, una follia i 110 milioni di euro, scrive ancora “Marca”), Pogba sarebbe stato ‘bocciato’ da Florentino Perez anche per questioni tecniche. “E’ un buon giocatore, anzi molto buono specie in prospettiva futura, ma al momento attuale deve crescere negli spazi stretti. A Pogba serve ‘campo aperto’ per esaltare le sue caratteristiche“. (ITALPRESS).