Lunedi 5 Dicembre

Terremoto Centro Italia: ecco l’iniziative benefiche del rugby [INFO]

Anche il mondo del Rugby si stringe alle famiglie terremotate del centro Italia e inaugura una raccolta di beni per le famiglie disagiate

Nel rispetto dei valori che contraddistinguono lo sport della palla ovale, il mondo del rugby parmense si è subito attivato in modo concreto per sostenere le popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto della scorso 23 Agosto 2016. In particolare tutti i club parmensi parteciperanno uniti alla raccolta di beni di prima necessità e di indumenti lanciata ieri dal club dell’Arieti Rugby Rieti insieme alla pagina facebook “Deliquenti prestati al mondo della palla ovale”.

Tutti i club ovali del territorio hanno risposto presente all’invito del Rugby Noceto che, grazie al proprio vice-presidente Pietro Paglia e alla ditta Multicargo dell’Interporto di Fontevivo (PR), convoglieranno gratuitamente tutti i beni raccolti in una prima spedizione prevista il 15 Settembre prossimo con destinazione il punto di raccolta degli Arieti Rugby Rieti. Oltre al materiale d’abbigliamento tecnico che le società doneranno per le popolazioni terremotate, anche tutti gli sportivi ed i tifosi ovali potranno contribuire portando beni di prima necessità.

Ecco i punti di raccolta e gli orari d’apertura istituiti dalle società ovali del territorio parmense:

  • Amatori Parma Rugby – Via San Leonardo 110/a a Parma – (Lun-Ven) dalle ore 17 alle ore 19.30. Per informazioni Giorgio Prati 3484430386
  • Rugby Colorno – Via Ferrari 24 a Colorno (PR) – (Lun-Ven) orario d’ufficio fino alle 20
  • Rugby Noceto – Via Gandiolo 2 a Noceto (Lun-Ven) dalle 16 alle 19. Per informazioni rugbynoceto@gmail.com o 3335779272
  • Rugby Parma – Via Lago Verde 6/a Parma – (Lun-Ven) dalle ore 17 alle ore 19. Per informazioni Tommaso Schiavon 3345933508
  • Zebre Rugby – Via San Leonardo 110/a a Parma – (Lun-Ven) dalle ore 9 alle ore 11 presso la sala stampa dello Stadio Lanfranchi

 

Per le donazioni molto voluminose è possibile portarle direttamente all’interporto di Fontevivo (PR) presso la ditta Multicargo in via Vienna 2. Il referente dell’iniziativa è il Sig.Pietro Paglia (tel 335.8128334 o p.paglia@multicargo.it

Alle popolazioni terremotate servono beni di prima necessità quali:

 

  • Alimenti non deperibili in scatola quali pasta, pomodoro, fagioli, ceci, lenticchie, olio, sale grosso, caffè, latte a lunga conservazione e acqua
  • Biancheria da casa quali lenzuola, asciugamani, cuscini, coperte.
  • Stoviglie quali bicchieri in plastica, piatti in plastica, tovaglie in carta, tovaglioni in carta, rotoloni asciugatutto.
  • Prodotti per la persona quali pannolini (adulti e bambini), salviette umidificate, prodotti per l’igiene personale e intima, saponi, shampoo, detergenti, cerotti.
  • Medicinali
  • Giochi per bambini quali blocchi di carta, pennarelli,
  • Prodotti per animali quali cibo in scatola, crocchette.
  • Abbigliamento nuovo -meglio se invernale- per bambini e adulti suddiviso per taglia.
  • Abbigliamento usato che verrà poi sterilizzato presso la Caritas

 

Per una miglior gestione delle donazioni preghiamo chi vorrà partecipare d’insacchettare o inscatolare i beni scrivendo esternamente il contenuto dei pacchi per favore.

LaPresse/ Spada

LaPresse/ Spada

Oggi in occasione dell’amichevole tra Zebre Rugby e Benetton Treviso delle ore 20 allo Stadio Lanfranchi di Parma, una delegazione di atleti non convocati delle due squadre insieme ai volontari dei club ovali parmensi e della pagina Facebook “Deliquenti prestati al mondo della palla ovale” saranno presenti alla Cittadella del Rugby di Parma con uno stand informativo e di sensibilizzazione verso i tifosi presenti: sarà così già possibile consegnare e donare i beni di prima necessità per le popolazioni terremotate. Altresì Sep T-shirt, partner delle Zebre Rugby, metterà in vendita delle speciali magliette il cui ricavato sarà donato alla raccolta fondi per i terremotati. Rugby, lo sport che unisce é il claim delle Zebre Rugby che, dopo aver sostenuto i terremotati dell’Emilia e gli alluvionati di Benevento, si sono rese disponibili per unire tutto il movimento ovale parmense che un’altra volta ha subito risposto unito e coeso per sostenere queste importante cause solidali.