Venerdi 9 Dicembre

Tennis, Federer: “mai avuto dolore al ginocchio”, ecco il mistero dietro l’infortunio

LaPresse/Reuters

Durante la presentazione della Rod Laver Cup, Roger Federer ha sciolto un po’ di interrogativi sul suo infortunio al ginocchio

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

L’infortunio di Roger Federer è stato un duro colpo per fans e appassionati di tennis. Non solo per la gravità, ma anche per le modalità dell’annuncio: nessuno ne aveva avuto il sentore, niente lo faceva prevedere, la notizie è stata un fulmine a ciel sereno, in particolare il ritorno diretto nel 2017. Durante la presentazione della Rod Laver Cup di New York però, Roger Federer ha chiarito alcuni interrogativi intorno al suo infortunio. Lo svizzero ha dichiarato di aver programmato di giocare un evento soltanto fra Olimpiadi e US Open ma: “quando ci siamo incontrati coi dottori e i preparatori atletici, tutti hanno detto ´hai bisogno di una pausa, ora´“.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Federer ha poi spiegato nel dettaglio le sue condizioni, con una dichiarazione sorprendente: “non ho mai avuto per davvero dolore. Il ginocchio è solo instabile. Quando è gonfio, è impossibile giocare al meglio. È per certi versi frustrante – ha raccontato Roger Almeno se avessi avuto tanto dolore, o se la risonanza avesse mostrato quale fosse il problema esatto, allora prendere una decisione sarebbe stato più facile. Spero che non venga mal interpretato il fatto che il ginocchio non sia dolorante. È solo che non è al 100%. Ecco perché Wimbledon e la stagione su terra rossa si sono rivelati complicati.”

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Roger Federer ha poi spiegato che non ci sarà nessun ritorno anticipato nel 2016, ma ha rassicurato i fans spiegando che si farà trovare pronto per il 2017: “non vedo questo come la fine di qualcosa. La vedo come un inizio di qualcosa per cui sto lavorando, ossia Hopman Cup e Australian Open. Dovrò lavorare a pieno ritmo in palestra nei prossimi due mesi circa, poi sarò pronto. Spero solo di essere molto forte quando tornerò a gennaio”.