Domenica 4 Dicembre

Roma, adesso c’è chi paga! Spalletti sbotta: “ecco il nostro limite”

LaPresse/Daniele Montigiani

Dopo la rimonta subita dal Cagliari, Luciano Spalletti ‘bacchetta’ la Roma: “a volte non si lotta”. E intanto toglie la fascia di capitano a De Rossi.

LaPresse/Gerardo Cafaro

LaPresse/Gerardo Cafaro

Roma, Spalletti botta – Un due a due che lascia l’amaro in bocca e rischia, dopo il clamoroso tonfo nel preliminare di Champions League, di  avere nuove e pesanti ripercussioni nella stagione giallorossa. La prima, si è già notata ieri al momento delle formazioni ufficiali: fascia di capitano che da De Rossi passa sul braccio di Florenzi.Abbiamo un’etica tra di noi, siamo uniti e lo stesso De Rossi è d’accordo nell’avere questo regolamento: è tutto sotto controllo. Se vale solo per questa sera? Dipenderà da quelle che saranno le sanzioni che verranno fuori. Daniele è il più dispiaciuto di tutti, ma è convinto della bontà di questo regolamento”, ha dichiarato dopo la gara a microfoni di Mediaset Premium Luciano Spalletti.

LaPresse/Daniele Montigiani

LaPresse/Daniele Montigiani

Roma, Spalletti botta – L’allenatore giallorosso commenta così la rimonta subita dal Cagliari e il 2-2 finale: “in alcuni momenti siamo stati ancora fragili, in altri più forti: sicuramente non abbiamo ancora raggiunto l’equilibrio, la tranquillità. Può sembrare scarsa personalità, perché in effetti nel momento in cui dovrebbe essere più facile gestire non facciamo benissimo e poi gli avversari normalmente prendono coraggio”. A Sky Sport, Spalletti evidenzia un altro limite della sua squadra: quello di specchiarsi troppo. “Non mi garba soprattutto quell’atteggiamento dispiaciuto quando bisogna recuperare palla, non si lotta! Già lo scorso anno come abbiamo rischiato di pareggiare delle gare quasi vinte. Ci complichiamo troppo a volte e non capisco come mai. Qui bisogna lavorare meglio, ma il nostro dna è quello di tenere alta la qualità”.