Domenica 11 Dicembre

Roma 2024, l’accordo col ‘Village for All’ regala solide basi per la candidatura olimpica

L’accordo trovato tra il comitato di Roma 2024 e Village for All  ha portato una base solida per la candidatura romana ai Giochi Olimpici

roma 2024Garantire l’accessibilità alle strutture turistiche e sportive della città anche alle persone con disabilità permanenti o temporanee, con una grande attenzione alla professionalità e alla qualità del servizio offerto. Con questo obiettivo, il Comitato Promotore Roma 2024, nell’ambito delle attività di #labRoma2024, ha stretto un’alleanza con Village for All-V4A, la start up innovativa che gestisce il marchio di qualità internazionale (V4A) con cui attesta l’impegno delle strutture turistiche a mantenere la promessa di una ospitalità accessibile.

Con questo accordo, Roma 2024 rafforza l’impegno che ha assunto per una candidatura ai Giochi Olimpici e Paralimpici sostenibile, che pensi anche alle persone con limitazioni motorie o sensoriali (cecità e/o sordità), a chi soffre di allergie o intolleranze, alle persone anziane, ai malati o alle famiglie con bambini piccoli, per poter mettere tutti, turisti e non, nelle condizioni di trovare nelle strutture prescelte, hotel, agriturismi, musei, stadi, una accoglienza pienamente fruibile.

App V4AInsideI turisti troveranno nella App V4AInside la mappa digitale delle strutture senza barriere con la descrizione di tutte le opportunità offerte ai propri ospiti. L’impegno è di coinvolgere la maggioranza delle strutture di accoglienza turistica in un percorso virtuoso che le porti a diventare, nei prossimi anni, “amiche” dell’accessibilità totale, così da poter esporre il marchio di qualità internazionale dell’accessibilità.

LaPresse/Vincenzo Livieri

LaPresse/Vincenzo Livieri

È un accordo importante e pienamente in linea – spiega il presidente del Comitato Promotore Luca di Montezemolo – con la volontà di sostenere una candidatura che già nella prima fase, quella appunto della promozione, si preoccupi di lasciare alla città una legacy come quella, in questo caso cruciale, della accessibilità. Roma in questo campo sconta ritardi gravissimi, ecco perché siamo fortemente impegnati su questo fronte, con l’obiettivo di recuperare il tempo perduto, modernizzare la nostra Capitale e migliorare la qualità della vita dei cittadini”.

LaPresse / Roberto Monaldo

LaPresse / Roberto Monaldo

È un enorme piacere rendere disponibile la nostra esperienza professionale ed una significativa mole di lavoro già svolta sul territorio per sostenere la candidatura Olimpica e Paralimpica di Roma 2024 – aggiunge il presidente di Village for All Roberto Vitali -. Proprio qui nel 1960 si svolse la prima edizione dei Giochi Paralimpici e poter lavorare tutti insieme, oggi, ad un progetto che prevede la piena accessibilità delle venues Olimpiche e dell’intera città ci riempie di orgoglio. Per la prima volta le persone con bisogni speciali vengono messe al centro dell’attenzione fin dalle prime fasi di pianificazione di un grande evento ed è questo un valore aggiunto che aumenta ancor di più la credibilità di questo importante progetto”.

La nuova intesa si aggiunge a quella, recente, sottoscritta con Federalberghi Roma e alle altre numerose strette con il mondo universitario, ambientalista, scolastico, sportivo, economico e imprenditoriale della città.