Giovedi 8 Dicembre

Rio 2016 – Renzi lancia gli azzurri: “Fognini è un cavallo matto. La nostra Fede? Infinita”

LaPresse/Palazzo Chigi/Tiberio B

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, il premier Renzi ha svelato le sue aspettative di medaglia: ecco quali sono

L’Olimpiade è bellezza, opportunità e ideali. Ma se non vogliamo volare alto possiamo essere concreti: ho visitato il villaggio olimpico di Rio e mi è apparso evidente che anche in una periferia italiana sarebbe una grande opportunità, altro che un problema“.

LaPresse/Palazzo Chigi/Tiberio B

LaPresse/Palazzo Chigi/Tiberio B

E’ quanto afferma il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in un’intervista alla “Gazzetta dello Sport“. Sugli esempi di Atene e della stessa Rio de Janeiro dove si stanno aprendo i Giochi che avrebbero pagato un prezzo alto per le Olimpiadi, Renzi osserva: “chi fa politica non può avere paura. L’Expo di Milano ha vinto contro ogni scetticismo, e per rimanere ai Giochi olimpici posso citare gli esempi virtuosi di Barcellona, Sydney e Londra. Barcellona prima del 1992 era periferia del mondo poi è diventata una città cult“. Alla domanda se ci sia margine per convincere il sindaco di Roma Virginia Raggi e i 5 Stelle, Renzi spiega: “ci siamo dati una tregua olimpica. Posso soltanto dire, che vista da qui la candidatura di Roma 2024 è in pole position.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Sono stato a inaugurare una spettacolare Casa Italia con i presidenti delle federazioni internazionali e molti membri del Cio e posso assicurare che sono affascinanti dall’idea di riportare i Giochi a Roma“. Sulle sue personali attese, riguardo agli atleti italiani, il premier spiega di aspettarsi medaglie dai “ragazzi e le ragazze della scherma, che non tradiscono mai”; ci sono poi, aggiunge, “le squadre di pallanuoto e pallavolo, Clemente Russo, Errani-Vinci e quel cavallo matto di Fognini che è capace di qualsiasi risultato. E il nuoto, subito con Detti nei 400 e con Dotto 100, Greg Paltrinieri e i suoi 1500 e la nostra Fede infinita“.