Venerdi 9 Dicembre

Rio 2016, le Olimpiadi peggiori di sempre! Cibo, campi e mobili: che schiaffo della Kuznetsova

LaPresse/XinHua

La tennista russa, Svetlana Kuznetsova ha criticato pesantemente ogni aspetto dell’organizzazione del Villaggio di Rio2016

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Le Olimpiadi di Rio 2016 si candidano a diventare le più criticate di sempre. Prima il forfait di tantissimi atleti, poi il basso livello di sicurezza, senza contare la paura del virus Zika. Adesso si aggiunge il problema legato all’organizzazione e alla qualità delle strutture. La tennista russa Svetlana Kuznetsova ha mosso delle critiche pesantissime alle Olimpiadi di Rio a partire dai campi di allenamento: “tanti campi non sono stati completati, sono polverosi e sporchi. Si ha la netta sensazione di allenarsi in un cantiere”. Non solo i campi, anche la durata degli allenamenti lascia a desiderare:“dato che molti campi non sono ancora stati finiti, per gli allenamenti abbiamo a disposizione solo 45 minuti al giorno, quando invece avremmo bisogno di almeno due, tre ore”.

Armadietti IkeaCome se non bastasse, anche il cibo è pessimo: “nel villaggio Olimpico un sacco di gente mangia, ma le Olimpiadi sono così, è normale. Il problema è che manca il cibo quotidiano, il cibo fritto è veramente troppo, l’alimentazione non è l’ideale”. E se vogliamo trovare il pelo nell’uovo, anche gli interni sarebbero da cambiare: “mi hanno colpita gli armadietti di pezza nelle camere. Credo che neanche all’IKEA si potrebbero trovare!”.