Sabato 10 Dicembre

Rio 2016, le lacrime di Presciutti: “la mia ultima partita in azzurro, questo bronzo è per mia moglie”

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

La gioia, l’emozione e la commozione di Christian Presciutti alla sua ultima partita con la calottina dell’Italia

Un risultato strepitoso. Dopo la delusione per la sconfitta in semifinale contro la Serbia, il Settebello ha reagito e lo ha fatto bene, andando a mettersi al collo la medaglia di bronzo delle Olimpiadi di Rio 2016.

LaPresse/Davide Spada

LaPresse/Davide Spada

Gli azzurri di Sandro Campagna hanno battuto questo pomeriggio il Montenegro, andando così ad occupare il gradino più basso del podio olimpico insieme a Serbia e Croazia, che si giocheranno l’oro questa sera alle 22.50.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Felicissimo e commosso Christian Presciutti: “questo bronzo per noi vale come un oro per tutte le difficoltà che abbiamo avuto quest’estate. Una squadra rinnovata con sette debuttanti. Un’avventura così non l’ho mai vissuta, ci siamo meritati questo bronzo“, ha dichiarato l’azzurro che ha poi spiegato che quella di oggi è stata la sua ultima partita con la Nazionale italiana: “era l’ultima partita con la calottina dell’Italia, ho dato tanto e non potevo andar via con una sconfitta, sono tornato dopo 4 anni e andar via con un bronzo è bellissimo. Devo ringraziare mia moglie a casa, che deve tenere i bambini che ogni giorno gli chiedono dov’è papà. Mi ha dato una forza incredibile, grazie, ti porto a casa questo bronzo torno presto“, ha concluso visibilmente commosso.