Venerdi 9 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016: svelato il mistero degli strani segni sul corpo dei nuotatori [FOTO]

LaPresse/Reuters

Ecco spiegato il motivo dei “lividi” sparsi in tutto il corpo di Michael Phelps

E’ iniziata una nuova giornata di sfide alle Olimpiadi di Rio 2016. A fare tanto discutere negli ultimi giorni gli strani segno che compaiono sui corpi di tantissimi atleti. Dal nuoto al tuffo, sulla pelle dei campioni di tutti il mondo appaiono dei segni circolari, stranissimi, che sembrano lividi.

Phelps e colleghi stanno adottando una nuova tecnica di rilassamento muscolare. Si chiama cupping: “la mattina della gara mi ero svegliato con qualche fastidio alla spalla destra, così ho chiesto al fisioterapista di praticarmi il cupping, in qualche punto mi ha fatto troppa pressione e mi ha lasciato delle ecchimosi”, aveva spiegato Phelps dopo la sua prima gara olimpica.

Questa pratica consiste nell’applicare sulla pelle delle ventose che stimolano i capillari aiutando la circolazione del sangue e quindi eliminando i problemi muscolari.

Quando monti una tenda e una delle corde non è tirata al punto giusto cade tutto: il principio del cupping è il medesimo, rilassi i muscoli indolenziti per estendere il beneficio a tutto il corpo”, ha spiegato Kevin Rindall, chiropratico che adopera questa tecnica sul campione statunitense Phelps, come riportato su La Gazzetta dello Sport.