Sabato 3 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016, Renzi fa il punto: “uno spettacolo meraviglioso, e quelle notti insonni per Paltrinieri…”

LaPresse/Palazzo Chigi/Tiberio B

Dopo la conclusione delle Olimpiadi, Matteo Renzi ha espresso le sue considerazioni sull’esito dei Giochi di Rio 2016

La cerimonia di chiusura ha fatto calare il sipario sui Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, manifestazione pazzesca che ha regalato emozioni e spettacolo.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

L’Italia conclude questa faticosa avventura con lo stesso bottino di medaglie raccolto a Londra 2012, risultato apprezzabile ma che lascia un po’ l’amaro in bocca per alcune scelte alquanto discutibili. Brividi e adrenalina che hanno coinvolto anche il Premier Renzi, autore di un bel messaggio pubblicato sulla sua Enews. “Che spettacolo meraviglioso sono state le Olimpiadi. E non solo perchè lo sport è capace di emozioni per cui una sera senti i tuoi figli adolescenti che ti dicono ‘Ehi babbo, la finale di Paltrinieri si guarda insieme. Metti la sveglia alle tre di stanotte che ci alziamo’ o perchè il volley ti rapisce al punto da restare incollato fino all’ultima schiacciata, fino all’ultimo muro.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Non solo perchè quando senti l’inno di Mameli e vedi il tricolore lassù in cima ti senti fiero di appartenere a una comunità di donne e di uomini. E non solo perchè grandi eventi cambiano il volto delle città rendendole più efficienti e più pulite come avvenuto praticamente sempre, a cominciare dalla strepitosa esperienza di Barcellona 1992. Le Olimpiadi – prosegue Matteo Renzi – sono state uno spettacolo meraviglioso perchè dimostrano che lo sport e i suoi valori sono elementi chiave della nostra vita, sono parte della nostra anima. Una certa cultura vorrebbe trasformarci in esseri senz’anima, impauriti e terrorizzati. Incapaci di emozioni e di slanci. Noi siamo altro, siamo altrove. Siamo qui e ora. Lo sport lo dimostra, giorno dopo giorno.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

E forse i greci con la loro saggezza, che interrompevano persino le guerre durante i Giochi Olimpici, lo avevano capito prima di tutti. Indipendentemente dalle medaglie (tante!), dall’ottimo lavoro del Coni, dalla qualità dei nostri atleti ciò che va sottolineato oggi è il valore dello sport come elemento costitutivo delle nostre comunità. Io ci credo davvero, ci credo tanto. E nei primi giorni di settembre illustreremo le misure di rilancio per oltre cento milioni di euro in molti impianti sportivi delle nostre città. Dopo quindici giorni di emozioni per tutti i cittadini, adesso è il tempo delle azioni concrete dei politici. Il Governo risponde presente!“.