Domenica 4 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016: Phelps si fa beffare da Schooling, sfuma il 5°oro! Mostruosa Ledecky negli 800sl

LaPresse/Xinhua

Solo argento per Phelps nei 100 farfalla, Katie Ledecky, invece, lascia solo le briciole alle avversarie cogliendo il quarto oro, con record mondiale annesso, negli 800 sl

Sfuma il pokerissimo e soprattutto l’oro olimpico numero 23 in carriera per Michael Phelps. Lo Squalo di Baltimora, all’ultima gara di sempre ai Giochi, si fa beffare nei 100 farfalla da Joseph Schooling, pagando forse le fatiche di una settimana incredibile.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Dopo i successi nelle due staffette, nei 200 misti e nei 200 farfalla, l’americano parte male e non riesce più a tornare sul 21enne di Singapore, bronzo lo scorso anno a Kazan, che chiude in 50″39, nuovo record olimpico. Phelps deve così accontentarsi dell’argento in 51″14 (27ª medaglia all’Olimpiade) e deve condividerlo con Chad Le Clos (fu argento anche nel 2012) e Laszlo Cseh, per un secondo posto ex aequo a tre. E allora lo scettro assoluto del nuoto a Rio spetta di diritto a Katie Ledecky, che bissa il successo di 4 anni fa negli 800 sl e lascia il Brasile con quattro ori, un argento e due record mondiali, l’ultimo dei quali proprio nella gara di stasera. Impressionante la prova di forza della 19enne di Washington che ferma il cronometro a 8’04″79, quasi due secondi in meno rispetto al primato che aveva stabilito a inizio anno ad Austin, addirittura oltre 8 secondi su quello olimpico che aveva appena fissato nelle batterie.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Alle avversarie restano solo le briciole: argento alla britannica Jazz Carlin, bronzo all’ungherese Boglarka Kapas, con distacchi abissali nell’ordine degli 11 secondi. Altra sorpresa di serata nei 200 dorso femminili: Katinka Hosszu assaporava già la sua quarta medaglia d’oro a Rio dopo 100 dorso e l’accoppiata 200-400 misti (con record del mondo) ma nell’ultima vasca subisce la rimonta dell’americana Maya Dirado, 23enne di San Francisco (2’05″99) che sale così sul podio per la quarta volta dopo il terzo posto nei 200 misti, il secondo nei 400 e il primo nella 4X200 sl. La Hosszu deve accontentarsi dell’argento per appena sei centesimi mentre si prende il bronzo la canadese Hilary Caldwell. E poi c’è la favola di Anthony Earvin, che a 35 anni suonati si concede il lusso di vincere l’oro nei 50 stile libero ripetendo l’impresa di Sydney 2000 e mettendosi alle spalle il campione olimpico in carica e mondiale Florent Manaudou con Nathan Adrian terzo. (ITALPRESS).