Domenica 11 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016 – Paire l’escluso dal dente avvelenato: che schiaffo alla federazione francese

LaPresse/Reuters

Guai in casa Francia: il tennista Benoit Paire rispedito a casa dal team Olimpico per ragioni comportamentali

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Aria di tensione in casa Francia dopo il match fra il nostro Fabio Fognini e Benoit Paire di qualche giorno fa. Il tennista francese infatti è stato rispedito a casa subito dopo la sfida, ma i motivi non sono ovviamente da ricercare nella sconfitta. Arnaud Di Pasquale, direttore della federazione di tennis francese, aveva spiegato a France 2 i motivi dell’esclusione da Rio 2016 di Paire: “sono costretto a prendere questa decisione dopo una serie di discussioni e di violazioni delle regole di vita di gruppo che ci siamo dati. È inammissibile, è una mancanza di rispetto verso i suoi compagni e verso lo staff”.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Non si è fatta attendere la risposta di Paire: “ho una visione diversa di come sono andate le cose e non vedo l’ora di andare a Cincinnati. La Federazione è inesistente, quindi ciò che è accaduto non è molto grave. Sono felice di avere accanto le persone che tengono veramente a me, il resto non conta. L’importante è partecipare e io l’ho fatto, ma le Olimpiadi non erano nei miei obiettivi. Sono state un buon allenamento per Cincinnati: i tornei che contano sono quelli che distribuiscono i punti ATP“.

Secondo quanto riportato da “TennisWorldItalia”, il tennista è poi tornato sui suoi passi: “sono stato intervistato a caldo dopo aver perso una partita importante e purtroppo sono un tipo impulsivo. Mi voglio scusare con la Francia, i francesi e i miei sponsor per come sono stati interpretati alcuni miei commenti. Adoro le Olimpiadi e sono fiero di avervi partecipato”.