Domenica 11 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016, Niccolò Campriani è immenso: bis d’oro nella carabina 50m tre posizioni

LaPresse/Alfredo Falcone

Grazie all’errore all’ultimo colpo del russo Kamenskiy, Niccolò Campriani si mette al collo la seconda medaglia d’oro della sua Olimpiadi: è lui il miglior tiratore italiano di tutti i tempi

Dopo l’oro nella carabina 10 metri, Niccolò Campriani si mette al collo un’altra pazzesca medaglia del metallo più pregiato nella carabina 50 metri tre posizioni. Una finale favolosa, condotta sempre in testa dall’inizio alla fine, quando il russo Kamenskiy prova a sfilargli il titolo olimpico sbagliando però l’ultimo colpo.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Tutto inizia nel migliore dei modi per Niccolò Campriani che, dopo qualche primo colpo di studio, aggiusta la mira e comincia a scalare la classifica fino al primo posto. Il tiratore toscano, infatti, chiude in testa al termine delle prime due posizioni, in ginocchio e a terra, affrontando nel miglior modo possibile la posizione a lui più congeniale. Dopo le prime due serie, Campriani trova nel russo Kamenskiy l’avversario diretto per l’oro, dal momento che tutti gli altri tiratori si allontanano considerevolmente in classifica. Negli ultimi cinque colpi, i due duellanti sia alternano in testa alla graduatoria, fino all’ultimo sparo, quanto Campriani piazza un 9.2 mentre Kamenskiy sbaglia clamorosamente, regalando l’oro all’italiano. E’ delirio Italia, Campriani diventa il miglior tiratore azzurro di tutti i tempi.