Martedi 6 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016: nemmeno una caduta ferma Mo Farah, è lui il re dei 10.000 metri

LaPresse/PA

Mo Farah si conferma re dei 10.000m maschili alle Olimpiadi di Rio 2016

Sono iniziate ieri le gare di atletica, quindi nei prossimi giorni assisteremo a molte gare di corsa, marcia, salto in alto, salto in lungo, lancio del disco e tanto altro ancora. Nella notte italiana gli occhi sono tutti puntati su Mo Farah, in attesa di assistere alla finalissima dei 1500 stile libero con Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti.

Nemmeno una caduta ha fermato il britannico, che è riuscito a fare la voce grossa e, quattro anni dopo, confermarsi  re dei 10.000 m maschili.

Il 33enne britannico, nato in Somalia, trionfato a Rio de Janeiro con il tempo di 27’05″17. Argento per il keniano Paul Kipngetich Tanui (27’05″64), bronzo per l’etiope Tamirat Tola (27’06″26).