Sabato 10 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016, Lupo-Nicolai pronti per i quarti di finale: “cresciuti e maturati”

LaPresse/Reuters

Lupo e Nicolai pronti per i quarti di finale di beach volley delle Olimpiadi di Rio 2016

Manca poco ai quarti di finale di beach volley: gli azzurri Lupo-Nicolai affronteranno i russi Liamin-Barsuk. Domani sera la grande sfida che separa la coppia azzurra dalla semifinale del torneo di beach volley delle Olimpiadi di Rio 2016.

LaPresse/Sipa Usa

LaPresse/Sipa Usa

Siamo contenti perchè siamo ancora in gara e questa era la cosa che contava di più. Adesso vedremo cosa succederà. Rispetto a quattro anni fa c’è un cambio di aspettative, siamo cresciuti, maturati e questo ovviamente ci mette in condizione di affrontare questi Giochi con una consapevolezza diversa. Questo però mi fa solo piacere perchè se c’è della pressione attorno a noi è perchè abbiamo fatto qualcosa di importante e se qualcuno si aspetta tanto è solo un buon segno. Dopo tanti anni passati sui campi da beach è chiaro che stiamo provando a migliorare ancora. Il nostro obiettivo è quello di provare a fare del nostro meglio, l’essere qui testimonia come ormai il nostro sia un buon livello e che, come tante altre squadre, possiamo dire la nostra nel torneo“, ha dichiarato  Paolo Nicolai alla vigilia della sfida.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

E’ bellissimo sapere di essere tra le migliori otto formazioni al mondo in una manifestazione come le Olimpiadi. Questo e’ un torneo diverso da tutti gli altri seguito in tutto il mondo, e’ molto emozionante. Possiamo giocarcela con tutti, ma sara’ importante rimanere concentrati e avere sangue freddo perche’ gli avversari non ci regaleranno nulla”, ha aggiunto Daniele Lupo.

Inutile negare che siamo molto contenti. Noi puntavamo a fare un bel torneo. Certo l’inizio non e’ stato dei migliori, la sconfitta con il Messico ci ha segnato dal punto di vista psicologico, e’ stato difficile venirne fuori, ma quest’anno abbiamo lavorato anche per reggere le pressioni; i ragazzi hanno sempre dimostrato di esserci nei momenti importanti e per ora stanno continuando a farlo. Fino ad ora e’ stato un cammino simile a quello dell’Europeo, ma qui ci sono anche molte altre squadre. Le emozioni sono fortissime e si susseguono molto velocemente. Alle Olimpiadi si arriva con delle aspettative altissime, ma le sorprese sono dietro l’angolo come testimoniano alcune eliminazioni eccellenti, vedi Gibb/Patterson e Samoilovs/Smedins. Noi comunque daremo il massimo, puntiamo ad entrare tra le prime quattro, speriamo di riuscirci“, ha concluso il tecnico Matteo Varnier.