Domenica 11 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016, Lupo e Nicolai ammettono: “delusi ma felici”

LaPresse/Spada

Daniele Lupo e Paolo Nicolai raccontano le loro sensazioni dopo la sconfitta di ieri nella finale di beach volley alle Olimpiadi di Rio 2016

E’ andata in scena nella mattina italiana la finalissima del torneo di beach volley delle Olimpiadi di Rio 2016. Gli azzurri Paolo Nicolai e Daniele Lupo hanno affrontato il Brasile, cedendo per 2-0. La coppia italiana ha comunque conquistato uno splendido e storico argento. A fine match con la prima storica medaglia del beach volley azzurro al collo, gli azzurri si sono sottoposti al fuoco di fila delle domande dei tantissimi cronisti intervenuti per vivere una gara che sarà una pagina di storia di questa disciplina.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Siamo venuti qui ai Giochi sperando e sognando di arrivare ad una medaglia: ma quando ti qualifichi per la finale logicamente cerchi in tutti i modi di vincere. Non ci siamo riusciti perché i brasiliani hanno giocato molto bene. Siamo partiti forte, abbiamo provato a metterli sotto pressione e l’unico modo per farlo è cercare di invertire la situazione. Giocare in casa è un grosso vantaggio, ma se le cose vanno male ti crea tante pressioni, amplifica le emozioni”, queste le prime parole di Paolo Nicolai al termine della partita. 

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

“Noi abbiamo provato a metterli sotto, ma loro ne sono usciti come i grandi campioni che sono. Il campo, come la pioggia, non influisce più di tanto sulla partita, le condizioni sono uguali per tutti i giocatori. Giochiamo a beach volley e sappiamo che situazioni di questo tipo capitano e quindi bisogna sfrutt arle al meglio. Una finale se la sogni speri di vincerla, però mi sono goduto ogni cosa, ogni momento: l’ingresso in campo, il riscaldamento, la preparazione della partita, l’attesa della gara. Logicamente sognavo un epilogo diverso, però va bene così. Come festeggerò la medaglia proprio non lo so, finché non me l’hanno messa al collo non credevo di averla, avevo paura che accadesse qualcosa che potesse togliermela”, ha aggiunto il beacher azzurro.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

C’è un po’ di delusione per aver perso la finale, ma sono molto felice di aver vinto questa medaglia. Era importante per l’Italia e per il beach volley italiano. Devo dire che sono contento così. Credo che il nostro torneo e questa finale siano stati un grande spot per il beach volley. Speriamo di aver fatto divertire chi ci ha visto da casa, tra cui mio padre e mio nonno. Peccato non aver vinto, ma ci rifaremo a Tokio. Non posso dire che loro sono più forti in assoluto, sono stati più forti oggi, hanno sentito poco la pressione.  Abbiamo avuto poche occasioni e non le abbiamo sfruttate al meglio come quell’attacco che poteva darci il 20 pari. Sono molto contento di questa medaglia e voglio dedicarla a tutti i tifosi italiani che si sono svegliati all’alba per vederci in tv“, ha spiegato Daniele Lupo.