Giovedi 8 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016, Lochte esce allo scoperto: le scuse arrivano via Instagram

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Dopo essere stato smascherato, Ryan Lochte ha fatto pubblica ammenda per essersi inventato di essere stato vittima di una rapina

Sembra essere arrivata la parola fine sul caso Lochte, nuotatore americano che lo scorso week-end aveva fatto credere di essere stato vittima di una rapina. Smascherato dalle telecamere a circuito chiuso di un benzinaio, l’atleta statunitense ha fatto dietrofront, porgendo le sue scuse via Instagram.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Voglio scusarmi per il mio comportamento dello scorso weekend, per non essere stato più attento e sincero nel descrivere gli eventi di quella mattina e per aver distolto l’attenzione dai tanti atleti che realizzano il sogno di partecipare alle Olimpiadi. E’ traumatico rimanere fuori fino a tardi in un Paese straniero, con una barriera linguistica, e avere uno straniero che ti punta una pistola contro e ti chiede dei soldi per lasciarti andare. Ma a prescindere dal comportamento di chiunque quella sera, sarei dovuto essere molto più responsabile nella gestione della faccenda e per questo mi scuso con i miei compagni, i miei tifosi, i miei avversari, i miei sponsor e i padroni di casa di questo grande evento.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Sono molto orgoglioso di rappresentare il mio Paese in una competizione olimpica e questa era una situazione che poteva e doveva essere evitata. Mi assumo le responsabilità di quello che è successo, ho imparato una preziosa lezione“. Da Lochte i ringraziamenti ai compagni di nazionale, al comitato olimpico statunitense: “apprezzo tutti gli sforzi del Cio, del Comitato di Rio 2016 e del popolo brasiliano che ci ha accolto a Rio e ha lavorato così duramente per assicurarci che questi Giochi ci regalassero tanti grandi ricordi. Si è già detto troppo e troppe risorse preziose sono state impiegate per quello che è successo lo scorso weekend, per cui spero che trascorreremo il nostro tempo a celebrare le grandi storie e le prestazioni di questa Olimpiade e a guardare avanti per festeggiare i successi futuri“.