Mercoledi 7 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016, la carica di Federica Pellegrini: “vivo alla leggera. Detti? Si merita tutto”

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Dopo il sesto posto della staffetta 4×100 sl, Federica Pellegrini si concentra sulle gare individuali, complimentandosi anche con Gabriele Detti

Nonostante il quarto tempo conquistato nelle batterie (nuovo record italiano), le azzurre della staffetta 4×100 sl non si erano illuse più di tanto, e la sesta posizione raccolta in finale sta lì a dimostrarlo. Federica Pellegrini,  Erika Ferraioli, Silvia Di Pietro e Aglaia Pezzato non possono però che essere soddisfatte della propria prestazione, visti i risultati delle avversarie, in particolare delle australiane capaci di abbassare il record mondiale firmato due anni fa.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Erano anni che l’Italia non entrava in finale, addirittura centrarla e arrivare seste è stato bello – commenta Federica Pellegriniabbiamo limato anche il record italiano al mattino di quasi due secondi. E’ una staffetta che sta crescendo, ci siamo divertite. Sapevamo che non poteva esserci gara per il podio ma già esserci fra le prime otto per noi era un risultato importante“. Per Federica anche l’occasione di prendere contatto con l’Estadio Acquatico di Rio de Janeiro dove, nei 200 sl, proverà a mettersi al collo un’altra medaglia: “i 100 sono diversi dai 200 ma mi sono divertita, vedremo, domani ho un giorno di riposo, poi inizieranno le mie eliminatorie, facciamo passo dopo passo, spero vada tutto bene. La sto vivendo un po’ più alla leggera rispetto alle altre Olimpiadi, non ho più la pressione del dover vincere per forza, non mi presento qui col primo tempo al mondo, per me è un po’ più facile viverla in questa maniera. Poi gli anni passano anche per me, rimanere sempre lì è difficile, però sono contenta di esserci“. Infine, la Pellegrini applaude il bronzo di Detti: “i 400 sono una gara con la G maiuscola, sono contenta per lui, se lo merita“.