Sabato 3 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016: il Settebello si sveglia troppo tardi, in finale ci va la Serbia

LaPresse/Spada

Il Settebello sfida la Serbia, campione del mondo in carica, a caccia di un pass per la finalissima delle Olimpiadi di Rio 2016

Dopo il successo di ieri del Setterosa nella semifinale delle Olimpiadi di Rio 2016 contro la Russia, è arrivato il momento dei ragazzi della pallanuoto italiana di scendere in vasca, contro la Serbia, per cercare di staccare l’importantissimo pass per la finale olimpica.

La partita per gli azzurri inizia subito in salita con una rete dei serbi dopo poco più di un minuto dall’inizio del match. Tanto il nervosismo, tanta la tensione da parte di entrambe le squadre che commettono falli, strattonandosi e lanciandosi occhiatacce sin dai primi minuti di gioco.

Gli azzurri non riescono a fare un buon gioco contro i campioni del mondo in carica che ne approfittano e presto si portano sul 3-0.

Gli azzurri subiscono il gioco dei loro avversari, che allungano velocemente le distanze al rientro in vasca nel secondo tempo del match, portandosi sul 5-0.

A pochi minuti dal termine del secondo quarto gli azzurri trovano la loro prima rete e riescono ad accorciare un po’ le distanze portandosi sul 6-2, ma serve un’impresa per sconfiggere questa Serbia.

Al rientro in vasca dalla pausa lunga, il match si sblocca solo a 3 minuti e mezzo dal termine della terza frazione di gioco, a segnare però, purtroppo, non sono gli azzurri. I serbi infatti aumentano ancora una volta il loro vantaggio: Serbia 7-Italia 2, termina così il terzo tempo.

Il quarto e ultimo tempo inizia subito con una rete del Settebello, ma la Serbia non si fa cogliere impreparata e rimedia immediatamente con un gol. Gli azzurri devono anche fare i conti con la sfortuna che tra pali e traverse impedisce loro di accorciare le distanze, mentre la Serbia continua a segnare. Sul 9-3 ecco arrivare un’altra rete convalidata “miracolosamente” per gli azzurri e un gold i Pietro Figlioli che fanno ancora sperare. L’Italia si porta a meno 4, ma le speranze durano ben poco perchè un gol di Mandic dalla lunga distanza rende il lavoro degli azzurri vano. L’Italia sembra aver trovato la forza di rialzarsi e accorcia nuovamente le distanze (6-10).

Gallo mette a segno la settima rete azzurra che fa sperare, ma ci vorrebbe un miracolo e manca troppo poco tempo al termine del match. Bodegas porta gli azzurri sull’8-10 ma non c’è più niente da fare. L’Italia si è svegliata troppo tardi e adesso non resta che sperare nella medaglia di bronzo.

Italia-Serbia finisce col punteggio di 8-10 per la Serbia che vola quindi in finale, dove affronterà la Croazia. Gli azzurri invece dovranno fare i conti col Montenegro per cercare di conquistare la medaglia di bronzo.