Martedi 6 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016, il ct Conti si gode l’argento: “il nostro è un miracolo sportivo”

LaPresse/Reuters

Dopo la sconfitta nella finale olimpica contro gli Stati Uniti, il ct del Settersa Fabio Conti si gode comunque un fantastico argento

Troppo forti le americane, troppo fragile il Setterosa, la finale olimpica di pallanuoto femminile premia gli Stati Uniti che si mettono al collo la medaglia d’oro dopo aver battuto nettamente l’Italia.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Un match mai iniziato che premia fin da subito le statunitensi, capaci di prendere il pallino del gioco in mano fin dai primi minuti, per lasciarlo solo al fischio finale. “Il risultato del campo è scontato e complimenti a loro che sono una corazzata” dice il ct Conti ai microfoni di Rai Sport. “Noi ci abbiamo provato con tutte le energie, non dovevamo lasciarle andar via ma nel primo tempo è successo: abbiamo cercato di reggere l’urto ma loro sono state molto più brave di noi. Questo ci servirà per capire quale sarà il prossimo passo da compiere. Hanno fatto un miracolo sportivo. Se ce l’avessero detto a inizio stagione che saremmo arrivati in finale alle Olimpiadi ci avrebbero preso per matti , non si esce mai da una finale persa con il sorriso, ma quando metteranno al collo la medaglia olimpica, si illumineranno i volti di queste splendide ragazze.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Le americane sono il punto d’arrivo, noi siamo stati molto bravi in questo torneo, ci siamo lasciati dietro squadre come Australia e Russia. E’ una finale persa ma è un argento che per noi vale tantissimo. Il momento più bello è quello di oggi, perchè preparare la finale in questo palcoscenico capita poche volte in carriera. Noi abbiamo onorato questa finale consapevoli di avere al collo una medaglia. Le ragazze hanno dato tutto in acqua. Per me è il coronamento di quattro anni di lavoro, le ragazze hanno effettuato un percorso di crescita lento ma costante, a volte abbiamo avuto un pizzico di sfortuna, come ai Mondiali. Stavolta no, ci siamo guadagnati la medaglia d’argento, punto e basta. Tania Di Mario? Sono contento per lei, chiude con una medaglia al collo. Anche lei sa che il nostro è un miracolo sportivo“.