Lunedi 5 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016: gli italiani della vela ancora in evidenza in Brasile

©Sailing Energy / World Sailing

Flavia Tartaglini e Bissaro-Sicouri in evidenza in Brasile nelle regate delle Olimpiadi di Rio 2016

La vela italiana continua a brillare nelle acque di Rio de Janeiro, dove oggi è andata di scena la quarta giornata delle regate olimpiche: in acqua le flotte del Singolo Maschile Finn, dei Doppi 470 (uomini e donne), del Catamarano Misto Nacra 17 e delle Tavole a vela RS:X, sia uomini che donne, tutte impegnate all’interno della baia di Guanabara, considerato che nei campi di regata posizionati fuori baia, su cui inizialmente dovevano regatare le tavole e i catamarani, oggi le condizioni del mare erano molto impegnative, con onde fino a quattro metri di altezza.
Davvero difficili anche le condizioni del vento, molto instabile sia come direzione che intensità, che ha impegnato a fondo i velisti di questa XXXI edizione dei Giochi Olimpici, alle prese con scelte tattiche e strategiche non sempre facili da prevedere.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Come anticipato, bene oggi gli azzurri sia nella Tavola RS:X femminile che nel Catamarano Nacra 17: tra le tavole, Flavia Tartaglini è riuscita a mantenere la leadership della classifica conquistando un altra vittoria parziale (12ma e decima nelle due prove successive), il quarto successo in nove regate, ma alla vigilia dell’ultima serie di tre regate prima della Medal di domenica, è incalzata sia dalla francese Picon che dalla russa Elfutina, entrambe a un solo punto di distanza dalla rappresentante dell’Italia Team.
Nell’ambito dei catamarani Nacra 17, che hanno disputato ben quattro regate, Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri sono invece risaliti fino alla terza posizione della graduatoria generale provvisoria, grazie ai tre terzi posti e al settimo conquistati oggi, un’ottima prestazione considerate le difficoltà incontrate nel campo di regata. I due azzurri sono preceduti in classifica dall’equipaggio australiano e da quello inglese.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Giornata più difficile invece per l’azzurro Giorgio Poggi, scivolato fino al 16mo posto dopo il 18mo e il 15mo di oggi, mentre Elena Berta e Alice Sinno sono 18me dopo aver chiuso la giornata con i parziali 16-14.
Chiude la giornata positivamente Mattia Camboni, l’azzurro della Tavola Maschile RS:X, che grazie al terzo posto nella terza e ultima prova del giorno (10 e 21 nelle precedenti), occupa la 13ma posizione della classifica generale e soprattutto accresce il morale in vista delle ultime tre regate in programma per domani, con l’obiettivo di riuscire ad entrare nei primi dieci e poter quindi partecipare alla Medal Race di domenica, la regata finale a punteggio doppio riservata, appunto, ai top ten della classifica.
Per domani, giornata intensa con in acqua le Tavole RS:X (ultime tre prove sia per Uomini che Donne prima delle Medal), i Singoli Laser Standard (Uomini) e Radial (Donne), con settima e ottava prova per entrambi, i Doppi 470 (Uomini e Donne, quinta e sesta prova) e i Doppi Acrobatici 49er (Uomini) e 49er FX (Donne), che fanno il loro esordio in questa Olimpiade con tre prove in programma per entrambe le flotte e gli Azzurri Tita-Zucchetti e Conti-Clapcich in regata. A riposo i Catamarani Nacra 17 e il Singolo Finn.