Venerdi 2 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016, Galvan sfreccia dietro Gatlin sui 200 metri: clamorosa semifinale per l’azzurro

Daniele Badolato

Nelle batterie dei 200 metri, Matteo Galvan riesce a qualificarsi per la semifinale, mentre vengono eliminati Desalu e Manenti

Una freccia dietro Gatlin, un treno a rimorchio dell’aereo statunitense: questa è stata la gara di Matteo Galvan che, nella quinta batteria dei 200 metri piani, riesce a staccare una clamorosa qualificazione in semifinale. Con il tempo di 20.58, il velocista azzurro si arrende solo al mostro Gatlin, mettendosi alle spalle grazie al fotofinish Ramon Gittens. Niente da fare, invece, per Eseosa Desalu e Davide Manenti entrambi eliminati e fuori dalla semifinale. “Dovevo rifarmi dei 400 – commenta Galvan ai microfoni della Raiho pensato solo a correre e sono riuscito a gestire tutto al meglio. In curva ero dietro, poi mi son difeso benissimo e negli ultimi metri son riuscito a raggiungere quelli davanti a me. L’obiettivo adesso è fare il personale, la semifinale sarà la mia finale“.