Venerdi 2 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016 – Gabriele Detti affamato: “appagato? Guardatemi in faccia, mai!”

Gabriele Detti ha detto di non sentirsi appagato dopo i due bronzi di Rio2016 e di voler migliorare ancora e raggiungere nuovi traguardi

Olimpiadi Rio 2016 - nuotoDue bronzi sono un bel bottino con cui tornare a casa. L’Olimpiade brasiliana di Gabriele Detti non poteva andare meglio. Due fantastiche rimonte e due medaglie, prima nei 400 e poi nei 1500 sl, con l’amico Greg che conquista l’oro. “È andata nel migliore dei modi, dobbiamo un po’ metabolizzare tutto ma che rimonta, chiamatele pure ‘accelerazioni alla Detti“, se la ride il 21enne livornese, che assieme al ‘gemello’ Paltrinieri rappresenta il nuovo che avanza nel nuoto azzurro. Gabriele, in realtà, è andato forte sin dall’inizio e alla fine ha chiuso a un secondo e mezzo dall’americano Jaeger. “Peccato, ma negli ultimi 50 metri ero morto, finito, un pensiero all’argento l’ho fatto ma alla fine non ne potevo più“, ammette. E ritrovarsi sul podio con l’amico con cui si è allenato e preparato per questi Giochi è qualcosa di indimenticabile.

Olimpiadi Rio 2016 - nuotoDa solo sul podio è una certa emozione, in due è qualcosa di speciale perchè sono anni che ci alleniamo insieme e lo sogniamo. Cosa ci siamo detti? Ce l’abbiamo fatta“. Con Greg nessuna rivalità: “l’unico litigio in allenamento è per chi tocca davanti, continueremo ad allenarci insieme, a spronarci, a divertirci“. Anche se Detti non vuole vivere per sempre all’ombra del neo campione olimpico dei 1500. “Dipende da quello che voglio fare. Io spero di migliorarmi ancora, tra un mesetto testa bassa e ricominciamo da zero. Rio è stata una bella esperienza, bellissime le medaglie, vincere due bronzi alle Olimpiadi non è da tutti ma la stagione prossima cercheremo nuovi obiettivi. E a chi gli chiede se ci sia il rischio di sentirsi appagato replica con un’occhiataccia: “Guardatemi in faccia: no“. La medaglia di oggi ha poi tante dediche: se il primo bronzo era per i genitori, questo è “per Morini, il Centro federale, Greg e Stefania (Pirozzi, nuotatrice e fidanzata, ndr)“. Adesso un po’ di vacanze per Gabriele, prima però c’è una scommessa da onorare, l’unica che ha fatto con Paltrinieri: “avevamo detto che se avessi vinto la medaglia nei 400 mi sarei tinto i capelli. Quindi se la prossima volta mi vedete ossigenato…“. Ma con due bronzi al collo, anche biondo va bene. (ITALPRESS)