Mercoledi 7 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016 – Dominio Usa nella 4×100 femminile, nell’asta comanda la Stefanidi

LaPresse/Xinhua

I titoli della 4×100 maschile e femminile vanno a Giamaica e Usa, mentre è dominio kenyano nei 5000 metri. Nell’asta vince la greca Stefanidi, mentre il martello vola in Tagikistan

La notte di Bolt e della Giamaica si colora di un altro oro che fissa nella leggenda l’uomo più veloce del mondo. Terza tripletta in nove Olimpiadi per Usain che, grazie ad uno scatto bruciante in ultima frazione, regala alla staffetta giamaicana l’ennesimo titolo olimpico.

small_160820-085718_to200816xin_0282Argento al sorprendente Giappone che tiene dietro il Canada, fortunato a sfruttare la squalifica degli Usa per prendersi il bronzo. Gli States si rifanno tra le donne. Il quartetto composto da Bartoletta, Felix, Gardner e Bowie (41″01) precede le giamaicane Williams, Thompson, Campbell e Fraser (41″36). Bronzo alle britanniche col record nazionale a 41″77. Almaz Ayana fallisce la doppietta 5000-10000. Nella distanza più corta fa gara in solitaria fino a 700 metri dall’arrivo quando la keniana Vivian Cheruyiot mette la freccia e va a prendersi l’oro in 14’26″17.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Argento all’altra keniana Obiri, mentre alla etiope non resta che il terzo posto. La neozelandese McCartney aveva fatto percorso netto fino a 4.80 nel’asta, ma è rimasta di bronzo per aver fallito i 4.85, misura valicata dalla greca Ekaterini Stefanidi (oro) e dalla statunitense Sandi Morris (argento). Il martello finisce in Tagikistan, grazie alla bordata a 78.68 di Dilshod Nazarov. Sul podio salgono anche il bielorusso Tsikhan (77.29) e il polacco Nowicki (77.73), che al’ultimo lancio consegna il legno al messicano De Real. Infine un pizzico d’azzurro con la qualificazione della 4×400 alla finale. Chigbolu, Spacca, Folorunso e Grenot stabiliscono il nuovo record italiano con 3’25″16, sesto tempo delle semifinali.