Domenica 11 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016, che shock per Darya Klishina: la Iaaf ha deciso di escluderla dai Giochi

Direttamente dal Brasile una notizia shock per Darya Klishina: la Iaaf ha deciso di escluderla dalle Olimpiadi di Rio 2016

Anche l’ultima atleta russa resta fuori dai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro. Decisione shock della Iaaf, che ha deciso di escludere in extremis anche Darya Klishina, specialista nel lungo e unica superstite russa nell’atletica. La 25enne di Tver era stata ‘salvata’ perche’ ritenuta estranea al sistema doping praticato da Mosca in quando da tempo vive e si allena in Florida.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

A lanciare la notizia, riportata inizialmente come indiscrezione, era stato il quotidiano “Sovietsky Sport”: sulla base del rapporto McLaren, la Iaaf avrebbe deciso di riconsiderare la partecipazione della Klishina ai Giochi e l’atleta sarebbe stata anche sentita a riguardo fra il 6 e l’8 agosto. Due giorni dopo ecco la decisione del panel antidoping della Federazione internazionale di escludere l’atleta, che ha ricevuto la comunicazione solo ieri. Di oggi il suo ricorso immediato al Tas. “Sono pulita e l’ho dimostrato ripetutamente – si difende su Facebook la diretta interessata – Farò tutto il possibile per difendere la mia reputazione di atleta pulita. Mi sento come se fossi stata ingannata da un sistema che non ha come obiettivo quello di mantenere lo sport pulito e dove gli atleti vincono fuori dagli impianti sportivi“. La Iaaf fa sapere che una decisione finale sul caso Klishina sara’ presa entro lunedi’, precisando che la sua esclusione nasce “sulla base di nuove informazioni arrivate la scorsa settimana. L’atleta ha fatto ricorso al Tas che accoglierà o respingerà il suo reclamo. Il verdetto arriverà fra domenica e lunedì, il 15 agosto è la data ultima per una decisione definitiva sulla sua partecipazione all’Olimpiade”. “La Iaaf sembra si stia prendendo gioco in modo cinico di Darya”, il gelido commento su Twitter di Alexander Zhukov, presidente del Comitato Olimpico russo. (ITALPRESS).