Olimpiadi Rio 2016, bella e drammatica la 50 km di marcia: vince Matej Toth, male gli azzurri

LaPresse/EFE

Dopo più di tre ore e mezza di marcia, Matej Toth ha vinto la 50 km olimpica, precedendo sul traguardo Tallent e Arai. De Luca il primo degli italiani

La faticosissima e drammatica 50 km di marcia va allo slovacco Matej Toth che conquista la medaglia d’oro al termine di una gara pazza e faticosissima.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

L’argento se lo mette al collo Tallent, che precede di qualche secondo il giapponese Arai, riuscito a superare proprio all’ultimo giro il canadese Dunfee. Primo degli azzurri è Marco De Luca, arrivato al traguardo intorno alla ventesima posizione, mentre finisce con largo anticipo la gara di Caporaso e Giupponi. A mettere fuori gioco Teodorico Caporaso è stata una squalifica arrivata intorno al 30° km: “quando pensavo che il peggio fosse passato – ha detto ai microfoni di Rai2è arrivata la terza proposta di squalifica. E’ la prima volta che vengo squalificato, e mi succede proprio alle Olimpiadi. E’ un vero peccato. Pensavo di poter chiudere il crono intorno alle 3 ore e 50 minuti, un tempo che mi avrebbe fatto finire parecchio avanti“. Si è ritirato, invece, Matteo Giupponi, reduce dall’ottavo posto nella 20km: “mi è dispiaciuto – ha detto a Rai 2ma oggi dal punto di vista muscolare non ne avevo più. Ho speso tanto per la 20km della scorsa settimana e non ho recuperato in tempo per questa. Avevo puntato di più sulla 20. Per la 50 pensavo di avere una buona preparazione, l’avevo fatta in Coppa del Mondo. Mi dispiace“.

FotoGallery