Venerdi 9 Dicembre

Olimpiadi Rio 2016 – Neymar, oro, bufera e veleni: “mai più capitano del Brasile. Critiche? Rispondo così”

LaPresse/Xinhua

L’oro olimpico conquistato grazie alle sue magie, ma Neymar non riesce a godersi a fondo il successo del Brasile

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Brasile, sfogo Neymar – Nonostante lo storico oro conquistato ai rigori contro la Germania al Maracanà, Neymar non riesce a sorridere come dovrebbe. A lungo contestato da stampa e tifosi, il numero 10 verdeoro – che prima del gol decisivo dagli 11 metri ha siglato anche il provvisorio 1-0 nei tempi regolamentari – annuncia di non voler più indossare la fascia da capitano della Selecao. “Ne ho già parlato con la mia famiglia e a partire da ora non voglio più essere il capitano della Nazionale brasiliana – afferma il fuoriclasse del Barcellona -. E’ un messaggio al nuovo ct, Tite: non voglio più essere il capitano. Adesso dovrete rimangiarvi tutto“. L’ex attaccante del Santos indossa la fascia da quella sera ‘tragica’ per il calcio brasiliano: l’1-7 subito dalla Germania nella semifinale dei Mondiali del 2014.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Brasile, sfogo Neymar – Tutti sappiamo quanto fosse importante questo oro – ribadisce -. Sapevo che più che un compagno ero un idolo per i ragazzi e per questo mi guardavano in maniera diversa, ma alla fine siamo diventati amici. Ho imparato più io da loro che loro da me“. Tra pochi giorni si saprà se la decisione di Neymar sarà definitiva oppure solo uno sfogo momentaneo dettato dalla rabbia per le troppe critiche piovutegli addosso in questi giorni olimpici: già domani Tite ufficializzerà la lista dei convocati per le gare di qualificazione ai Mondiali di Russia contro Ecuador e Colombia in programma l’1 e il 6 settembre. (ITALPRESS).