Giovedi 8 Dicembre

MotoGp, Lorenzo rinato: “ecco perchè il terzo posto in Austria è stato positivo”

LaPresse/EXPA

Jorge Lorenzo rinato dopo il terzo posto in Austria: il maiorchino pronto per far bene anche a Brno

Sono passati pochi giorni dalla fantastica doppietta Ducati al Red Bull Ring, ma i piloti sono pronti per un nuovo appassionante week end di adrenalina e sfide.

Dopo il Gran Premio d’Austria infatti i campioni della MotoGp si sono trasferiti in Repubblica Ceca dove domenica si sfideranno sul circuito di Brno. Le Ducati vorranno ripetersi ed essere autori di un’altra ottima prestazione, Marquez vuole dimostrare che è il leader mondiale, e che nessuno può raggiungerlo, mentre Rossi e Lorenzo cercheranno di accorciare le distanze dal campione di Cervera.

Domani si accendono i motori con le prime due sessioni di prove libere, mentre questo pomeriggio è il turno della conferenza stampa dei piloti

LaPresse/EXPA

LaPresse/EXPA

E’ stato molto importante il terzo posto in Austria perchè venivo da tre gare senza buoni risultati, avevo bisogno di questo risultato per sentirmi nuovamente forte, anche se io non avevo mai dubitato che sarei tornato ai miei livelli“, queste le prime parole di Jorge Lorenzo, soddisfatto dopo il terzo posto in Austria.

Questa è una pista che mi piace, buona per noi delle Yamaha e per le mie qualità. Vedremo se la realtà asseconderà la teoria e se riusciremo a recuperare altri punti a Marc. In MotoGp ci si può far ma le rapidamente quindi a ogni pista con queste gomme le cose possono cambiare radicalmente, molto dipende dalle gomme e un week end puoi andare bene, quello dopo crollare. Sarà una gara molto interessante, cercheremo di stare davanti per recuperare più punti possibile“, ha aggiunto il campione del mondo in carica.

LaPresse/EXPA

LaPresse/EXPA

Colui che otterrà più punti sarà campione, Marc ha questo vantaggio ma avere 6 piloti che possono lottare per la vittoria può fare la differenza, quindi bisogna dare il massimo in ogni gara per salire sul podio“, ha continuato il maiorchino che sulla “minaccia” Ducati ha spiegato: “credo abbiano fatto un grosso progresso, non credo siano veloci solo in Qatar o Austria, credo possano esserlo in gran parte delle piste, potranno lottare per la vittoria, questo può essere positivo per me oppure no”.