Sabato 10 Dicembre

MotoGp, Iannone non usa giri di parole: “con quella gomma sul rettilineo, mi son cagato addosso”

LaPresse/EXPA

Dopo una prima parte di gara dominata in lungo e in largo, Andrea Iannone ha dovuto fare i conti con l’usura delle gomme che lo ha spinto fino ai margini della top ten

E’ andato in scena questo pomeriggio il Gran Premio della Repubblica Ceca. A trionfare a Brno è stato Cal Crutchlow, seguito da Valentino Rossi autore di una bellissima rimonta, e Marc Marquez, abile a chiudere terzo grazie alle difficoltà di Iannone.

iannoneMi dispiace per come è andata la gara – commenta Iannone ai microfoni di Sky Sportavevamo un potenziale molto alto, ma quando ci sono weeekend così difficili è complicato gestire al meglio la situazione. Fino a 7 giri dalla fine ero in testa e proprio in quel momento la gomma cominciava a darmi problemi, però avevo molto margine e riuscivo a guidare bene senza spingere. Peccato sia andata così, non potevamo calcolarlo, ci sono situazioni che succedono ma che non si possono prevedere. Con la moto ho un buon feeling, stiamo lavorando molto bene dall’inizio dell’anno e stiamo concretizzando quanto fatto a inizio campionato. 

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Nella pausa estiva ho tentato di annullare tutto e pensare alla tranquillità: sto vivendo un momento con me stesso molto positivo. Poche volte nella vita sono stato così bene dopo anni duri e difficili in cui mi è sfuggito qualcosa nella vita a 360 gradi. Sto imparando una lezione. La gomma pensavo stesse scoppiando sul rettilineo e la sensazione è quella di cagarsi addosso. Ma ero lì davanti a 5 giri dalla fine, cosa dovevo fare? Non potevo fermarmi, ho provato a fare il possibile, il risultato non è soddisfacente ma prendiamo il bicchiere mezzo pieno, non molliamo, abbiamo recuperato tante posizioni in campionato, sono quinto a pochi punti da Vinales“.