Sabato 10 Dicembre

MotoGp, Dall’Igna non si accontenta: “la vittoria in Austria è il primo step verso il titolo”

LaPresse/EXPA

Dopo la bella vittoria ottenuta in Austria, Dall’Igna non si accontenta e punta al massimo

Sono passati pochi giorni dalla fantastica doppietta Ducati al Red Bull Ring, ma i piloti sono pronti per un nuovo appassionante week end di adrenalina e sfide.

iannoneDopo il Gran Premio d’Austria, infatti, i campioni della MotoGp si sono trasferiti in Repubblica Ceca dove domenica si sfideranno sul circuito di Brno. Le Ducati vorranno ripetere l’ottima prestazione di qualche giorno fa, una doppietta che ancora esalta Gigi Dall’Igna, apparso entusiasta ai microfoni di Sky Sport: “avere tutta la famiglia lì è stato qualcosa di stupendo, quando mia moglie e i miei figli sono arrivati al camion è stato qualcosa di emozionante. Come ho detto, questa vittoria è una tappa intermedia perché il nostro obiettivo è fare nostro il campionato del mondo, ci vuole lavoro e impegno ma siamo sulla strada giusta. Fino ad oggi se uno va ad analizzare bene i nostri tempi nelle prove, sia sul bagnato che sull’asciutto, credo che abbiamo dimostrato competitività su parecchie piste. I nostri piloti hanno saputo lottare con i primi della classe fino all’ultimo“.

LaPresse/EXPA

LaPresse/EXPA

Sull’addio di Iannone, Dall’Igna poi sottolinea: “è stata una scelta difficile, perchè tutti e due i piloti hanno fatto delle grandi cose e hanno saputo fare squadra all’interno di Ducati, rinunciare a uno dei due è stata una scelta dolorosa, quindi mi dispiace che Iannone non sia con noi il prossimo anno, ma nella vita bisogna fare delle scelte e a volte sono dolorose. Sto gestendo una famiglia e ho tantissimi ragazzi che hanno fatto delle cose straordinarie che hanno portato la Ducati a vincere. Non è merito mio ma del lavoro del gruppo, credo che una giornata così bella come quella austriaca li abbia ripagati“. Sulla prossima gara, Dall’Igna svela: “io credo che Brno sia una pista che può adattarsi a noi, l’obiettivo vero nostro di questa stagione era di essere competitivi in tutte le gare, finora ci siamo riusciti a parte due casi quindi sapremo se avremo raggiunto l’obiettivo solo all’ultima gara a Valencia.

LaPresse/EXPA

LaPresse/EXPA

Iannone e Dovizioso hanno due stili di guida differenti ma tutti e due riescono a fare belle cose con la nostra moto, quindi credo che anche Lorenzo possa adattarsi bene, ci sarà sicuramente da lavorare, ci saranno cose da fare per fargliela piacere di più ma penso che sin dall’inizio possa fare bene“.